Covid ultime 24h
casi +19.143
deceduti +91
tamponi +182.032
terapie intensive +57

Gaffe di Salvini su Junior Cally e le frasi contro le donne

Di TPI
Pubblicato il 20 Gen. 2020 alle 09:14 Aggiornato il 20 Gen. 2020 alle 09:14
76
Immagine di copertina

A Sanremo è da poco scoppiato il caso del rapper Junior Cally e Salvini è subito intervenuto.

Tutto nasce dai testi delle canzoni del rapper romano, uno dei 24 concorrenti in gara. Alcune deputate, le stesse che hanno chiesto ad Amedeus di scusarsi per le frasi dette nella conferenza stampa di presentazione del Festiva nei confronti di Francesca Sofia Novello, hanno sostenuto che i brani di Junior Cally, che sono “pieni di violenza, sessismo e misoginia”.

A finire sotto accusa è in particolare una canzone (“Strega”) considerata violento e offensivo nei confronti delle donne.

“Lei si chiama Gioia / balla mezza nuda, dopo te la dà / Si chiama Gioia perché fa la tro.. / L’ho ammazzata, le ho strappato la borsa / c’ho rivestito la maschera”, questo è uno dei versi della canzone.

Salvini, come detto, è intervenuto sulla questione e sui social ha scritto: “Mentre la politica cerca di aiutare le donne, Sanremo invita in tv questo tizio che parla di donne come troie, sequestrate, stuprate e trattate come oggetti. Io non voglio che qualcuno dia il microfono a questo tizio per rappresentare la musica italiana: lo fai a casa tua, nella tua cameretta. Ma non in diretta tv in rappresentanza della musica italiana”.

salvini junior cally

Tutto normale quindi? Nemmeno per sogno. Come molti utenti hanno fatto notare, infatti, Salvini nel condannare Junior Cally sembra sostener che sia lecito dare a una donna della tro** o dire che è stata violentata e sequestrata, se lo si fa a casa propria.

Il problema, insomma, non sarebbe tanto il tenore di quelle frasi, quanto il fatto che vengano pronunciate in diretta televisiva. Solo questo sembra realmente preoccupare il leader della Lega.

Sul web in tanti hanno notato la cosa e hanno attaccato Salvini. “Ma che dici? A casa mia posso dire certe cose e in tv no?”, è il tenore di molti commenti.

Insomma, forse in maniera ingenua, il leader della Lega ha però fatto una gaffe che non è passata affatto inosservata.

76
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.