Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 00:00
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Politica

Salvini che si traveste, la fine di Di Maio e uno stupro italiano: le notizie del giorno lette da Giulio Cavalli

 

 

Il risultato del voto degli iscritti M5S sulle elezioni regionali è un segnale molto preoccupante per Di Maio. Lo dice chiaro e tondo anche il senatore Mario Giarrusso in questa intervista su TPI.

Un capo politico che decide di mettersi in pausa, che ha dimezzato i voti, che ha perso il contatto con i militanti e che ha perso il controllo dei gruppi parlamentari, esattamente sta lì a fare cosa?

Se questa sia la fine di Di Maio o del M5S, ce lo diranno le prossime mosse.

Poi c’è lo stupro di Colico: un italiano stupra insieme agli amici sua moglie, straniera, ed è accusato anche di violenza sulla figlia di lei. E tutti i giornali parlano di un ricco imprenditore, un noto professionista. E invece è un caso di femminicidio che rispetta a pieno le statistiche, al contrario di quello che continua a soffiare certa propaganda.

Le violenze avvengono quasi sempre in casa, e quasi sempre il violentatore è il marito o il compagno della donna. Quando a stuprare sono gli stranieri ci interessa la loro nazionalità e la loro faccia, e invece di questo professionista non sappiamo niente: nome, cognome, professione, niente.

Ma torniamo alla politica. La realtà è complessa: troppo per stare dentro i proclami di un tweet o di un clci. E una realtà complessa ha bisogno di una classe dirigente, anche politica, complessa. E per essere complessi bisogna essere terribilmente seri.

Avete notato come si traveste Salvini in questi giorni? Pullover con il collo alto con sopra la giacca per cercare di essere un rassicurante emiliano-romagnolo. Un uomo che si veste in base alle situazioni in cui si ritrova per propaganda elettorale, un uomo che si veste per prepararsi come un prodotto capace di farsi notare sullo scaffale, è un uomo che sotto il vestito non ha niente. Sotto il collo alto non c’è niente.

Ti potrebbe interessare
Politica / Quirinale, l’ultima trovata del Partito democratico: nominare Draghi senatore a vita
Politica / Cop27 Egitto, Cingolani: “Pensando a Zaki e Regeni per me grosso problema partecipare “
Politica / Conte: “Mi candiderò a Politiche. Entrerò in Parlamento dalla porta principale”
Ti potrebbe interessare
Politica / Quirinale, l’ultima trovata del Partito democratico: nominare Draghi senatore a vita
Politica / Cop27 Egitto, Cingolani: “Pensando a Zaki e Regeni per me grosso problema partecipare “
Politica / Conte: “Mi candiderò a Politiche. Entrerò in Parlamento dalla porta principale”
Politica / Berlusconi strizza l’occhio al M5S: “Ha dato voce a disagio reale che merita rispetto”
Politica / I sindacati si spaccano: Cgil e Uil proclamano lo sciopero generale, la Cisl non aderisce
Opinioni / Il PD è davvero pronto a un bagno di sangue in nome di Giuseppe Conte? (di S. Mentana)
Politica / Calenda pronto a sfidare Conte nel collegio di Roma 1: “I 5 Stelle hanno devastato la Capitale”
Politica / Renzi: “Se il Pd candida Conte a Roma lo farà senza di noi. È un seggio parlamentare, non un banco a rotelle”
Politica / Monti: “Gli italiani? Hanno uno scarso livello di preparazione. Mia frase sull’informazione e il Covid infelice”
Politica / Quirinale, stop di Forza Italia a Draghi: “Se va al Colle si vota”. Ipotesi Cartabia prima donna premier