Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 18:29
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Politica

Secondo Sala: “Un dipendente pubblico non può guadagnare gli stessi soldi a Milano e in Calabria”

Immagine di copertina

Sala: “Un dipendente pubblico non può guadagnare gli stessi soldi a Milano e in Calabria”

Nuova gaffe del sindaco di Milano Beppe Sala, il quale nel corso di un dibattito, ha dichiarato che, a suo avviso, un dipendente pubblico non può guadagnare gli stessi soldi a Milano e in Calabria. Il primo cittadino meneghino ha pronunciato le seguenti parole nel corso di una diretta Facebook sulla pagina di Inoltre Alternativa Progressista: “È chiaro che se un dipendente pubblico, a parità di ruolo, guadagna gli stessi soldi a Milano e a Reggio Calabria, è intrinsecamente sbagliato, perché il costo della vita in quelle due realtà è diverso”.

Sala: “Basta smart working, torniamo a lavoro”

Beppe Sala ha poi sottolineato come il costo della vita a Milano sia elevato, soprattutto per i più giovani: “Esiste una questione relativa al costo della vita nella nostra città – ha affermato il primo cittadino – la cosa che non va è quanto sono pagati i giovani a Milano. Dietro lo stage e altre formule del genere, si nasconde un po’ di sfruttamento giovanile”. Le dichiarazioni di Sala non sono ovviamente passate inosservate e hanno creato diverse polemiche, specialmente sul web. Non è la prima volta che il sindaco di Milano incappa in una gaffe: di recente, infatti, era stato criticato per aver dichiarato, sempre nel corso di un video Facebook: “Basta smart working, torniamo a lavoro”.

Leggi anche: 1. Beppe Sala a TPI: “Se tornassi indietro, parlerei di meno. Non so se mi ricandido a sindaco di Milano” / 2. Caro Beppe Sala, lo smart working è il futuro e chi non lo accetta ha un’idea sbagliata di lavoro / 3. Anche Beppe Sala attacca Regione Lombardia: “È ora di cambiare”

Ti potrebbe interessare
Politica / Vannacci: “In tv troppi gay, cerco di orientare le mie figlie verso l’eterosessualità”
Politica / Scuola, percorsi differenziati per gli alunni stranieri: il piano di Valditara scatena le polemiche
Politica / Veronica Lario: “Miliardaria? Il Tribunale mi ha tolto tutto. Io passata da velina ingrata”
Ti potrebbe interessare
Politica / Vannacci: “In tv troppi gay, cerco di orientare le mie figlie verso l’eterosessualità”
Politica / Scuola, percorsi differenziati per gli alunni stranieri: il piano di Valditara scatena le polemiche
Politica / Veronica Lario: “Miliardaria? Il Tribunale mi ha tolto tutto. Io passata da velina ingrata”
Politica / Scontri a Pisa, Piantedosi: “Le cariche fatte per garantire l’incolumità degli agenti. Corteo violava la legge”
Politica / Schlein: “Meloni si può battere, ora vogliamo l’Abruzzo”
Opinioni / Il voto in Sardegna non è solo una questione locale
Politica / L’Antifrode Ue ora indaga sulle cooperative della moglie e della suocera di Soumahoro
Politica / Due lauree, quattro lingue, il padre malato, il passato da manager: chi è Alessandra Todde, prima donna alla guida della Sardegna
Politica / Piantedosi: “Condivido richiamo Mattarella, anche sugli insulti. Scontri casi isolati”
Politica / Malumore in Forza Italia per le continue assenze di Marta Fascina