Covid ultime 24h
casi +12.415
deceduti +377
tamponi +211.078
terapie intensive -17

“Renzi è pronto a salvare Salvini dal processo sulla nave Gregoretti”: il retroscena

Di Giovanni Macchi
Pubblicato il 30 Dic. 2019 alle 08:44 Aggiornato il 2 Gen. 2020 alle 17:38
3.8k
Immagine di copertina
Matteo Salvini e Matteo Renzi durante il confronto a Porta a Porta

Telefonate tra Renzi e Salvini, pressing sull’ex premier affinché salvi il leader della Lega dal processo sul caso Gregoretti: è quanto riporta Il Fatto Quotidiano in un retroscena.

Secondo il giornale diretto da Marco Travaglio, a fare pressioni sul leader di Italia Viva sarebbe soprattutto Denis Verdini: “Denis ha sicuramente parlato con Renzi, facendogli notare che anche per la Gregoretti, Salvini si è mosso nel solco della politica dei migranti perseguita dal Conte I”, scrive Il Fatto.

Sarebbero intensi i contatti anche tra gli stessi Renzi e Salvini. Ma perché tutto questo? Il motivo è semplice. Il 20 gennaio prossimo la Giunta del Senato voterà sull’autorizzazione a procedere nei confronti dell’ex ministro dell’Interno.

Se dovesse prevalere la linea del sì al processo, dovrebbe poi pronunciarsi l’aula del Senato. Al momento Italia Viva sembra essere l’ago della bilancia. Se i componenti renziani della Giunta, infatti, votassero no all’autorizzazione a procedere, Salvini eviterebbe un altro processo dopo quello sul caso Diciotti.

È infatti certo che i componenti della Giunta di PD e Movimento Cinque Stelle voteranno contro Salvini, mentre quelli di Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia si batteranno in favore del leader della Lega.

Il pallino del gioco è insomma in mano a Renzi, e negli ultimi giorni diversi esponenti di Italia Viva, tra cui lo stesso ex premier, hanno chiarito che sul caso decideranno dopo aver letto le carte, senza pregiudizi.

Da qui il pressing nei confronti di Renzi e i fitti colloqui che sarebbero in corso tra Salvini e il leader di Italia Viva.

Diversi retroscena, nelle ultime settimane, hanno riferito di presunti accordi tra Renzi e Salvini anche su altri fronti. Italia Viva avrebbe ricevuto dalla Lega la garanzia di un impegno per una legge elettorale con una sogli di sbarramento bassa, nonché una sorta di desistenza alle regionali in Toscana, al fine di far vincere il candidato renziano Eugenio Giani.

In cambio, Renzi farebbe cadere il governo per realizzare la principale ambizione di Salvini: andare alle elezioni il prima possibile e diventare il nuovo presidente del Consiglio.

3.8k
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.