Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 14:32
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Politica

Matteo Renzi potrebbe avere presto un programma tv tutto suo

Immagine di copertina
Matteo Renzi, ex presidente del Consiglio

Matteo Renzi si prepara a realizzare un programma tv tutto suo? Alcuni retroscena pubblicati da varie testate italiane sostengono che sia proprio così.

L’ex presidente del Consiglio ed ex segretario del Pd starebbe pensando a un programma tv con il manager Lucio Presta, destinato alla piattaforma di streaming Netflix.

Si tratterebbe di un format di taglio culturale, sulle bellezze dell’Italia.

Sulla questione arriva però la smentita: “Non mi risulta alcun progetto di Matteo Renzi con Netflix”, precisa Marco Agnoletti, portavoce dell’ex presidente del Consiglio.

Il portavoce ricorda anche che Renzi sarà oggi in Aula al Senato, “come tutte le settimane”, a discutere del decreto legge sul terremoto.

Renzi sembra essersi leggermente allontanato dalla politica in occasione delle recenti elezioni amministrative, né sembra interessato al congresso del Pd.

“L’ex segretario, che è a Londra, lascia intendere ai suoi che per lui la data del congresso è «indifferente»”, scrive il Corriere della sera.

“Ed effettivamente Renzi sembra lontano da queste contese. Sta progettando di darsi alla tv. Di fare cioè un programma con il suo amico Lucio Presta sulle bellezze dell’Italia, probabilmente su Netflix”.

“Del resto, Renzi è stato assente anche in quest’ultimo scorcio di campagna elettorale. Al Nazareno, prima dei ballottaggi gli avevano chiesto di non fare comizi e di lasciare che venissero valorizzati altri. Ed è andata a finire come è andata. Si è capito che pure questa formula non funziona”.

Secondo Il Fatto quotidiano, invece: “Il progetto è mastodontico, riservato e pure in fase più che avanzata: una trasmissione di taglio culturale su Firenze e con l’ex premier in video, numerose puntate da girare subito per i palinsesti autunnali o al massimo del prossimo anno, produttore indipendente, emittente non individuata”.

“Renzi potrebbe imitare – è un tipo ambizioso – Walter Veltroni, Barack Obama o Al Gore, sfruttare la popolarità (residua) e le relazioni (solide) per diventare un personaggio tv e, in automatico, un ex politico”.

Ti potrebbe interessare
Politica / Ilaria Cucchi va a trovare Alfredo Cospito: “Dopo mio fratello nessun altro deve morire di carcere”
Politica / Paola De Micheli a TPI: “Alla sinistra serve un nuovo umanesimo”
Politica / Lettera aperta a Beppe Grillo da un’elettrice delusa: “L’ennesimo partito imborghesito non ci interessa”
Ti potrebbe interessare
Politica / Ilaria Cucchi va a trovare Alfredo Cospito: “Dopo mio fratello nessun altro deve morire di carcere”
Politica / Paola De Micheli a TPI: “Alla sinistra serve un nuovo umanesimo”
Politica / Lettera aperta a Beppe Grillo da un’elettrice delusa: “L’ennesimo partito imborghesito non ci interessa”
Politica / Una poltrona per due: la strana coppia del Tesoro
Politica / “La riforma Cartabia non ha migliorato la Giustizia”
Politica / Cuperlo a TPI: “Caro Pd, non nascondiamo la polvere sotto al tappeto”
Politica / Elly Schlein a TPI: “Vinco io il Congresso del Pd, lo dicono i numeri”
Politica / Elly Schlein a TPI: “Dopo la politica mi darò al cinema, sogno di fare la regista”
Politica / Modello Bonaccini: ritratto di un uomo-immagine (di L. Telese)
Opinioni / Pd, cambiare nome non risolve ma aiuta (di R. Gianola)