Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 20:48
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Politica

Procedura infrazione, Oettinger: “Decisione commissione su Italia tardiva”

Immagine di copertina

Procedura infrazione, Oettinger (Ue): “Su Italia commissione deciso tardi” 

Procedura infrazione dichiarazioni Oettinger – Sulla procedura di infrazione nei confronti dell’Italia per debito eccessivo, la Commissione europea ha deciso troppo tardi.

Lo dichiara il politico tedesco Guenther Oettinger, commissario europeo per il Bilancio, in un’intervista al settimanale economico Wirtschaftswoche.

TUTTO QUELLO CHE C’È DA SAPERE SULLA PROCEDURA DI INFRAZIONE

Oettinger ha criticato i suoi colleghi e fatto anche mea culpa per aver ritardato troppo le decisione sull’Italia.

“Avremmo dovuto intervenire prima in alcuni paesi dell’Eurozona perché il nuovo indebitamento è aumentato troppo. Ora per l’Italia è troppo tardi”,

Secondo Oettinger, infatti, i procedimenti con i Primi ministri europeisti Matteo Renzi e Paolo Gentiloni sono stati rinviati perché elezioni erano pendenti.

Il tedesco aveva già parlato alla stampa in mattinata dichiarando che la procedura nei confronti dell’Italia era pressoché inevitabile.

Oettinger, infatti, aveva detto che l’Italia non poteva rappresentare un rischio per l’intera Eurozona e che il governo italiano si sarebbe dovuto prendere la responsabilità di questo.

Il commissario europeo per il Bilancio lo scorso anno era salito alla ribalta della cronaca per via di una frase a lui attribuita, che poi si era rivelata una bufala.

TUTTO QUELLO CHE C’È DA SAPERE SULLA PROCEDURA
Ti potrebbe interessare
Esteri / Amsterdam, persona muore risucchiata dalla turbina di un aereo in partenza
Esteri / Attacchi ucraini in Russia con armi occidentali, anche Biden pronto a dire sì. Lavrov: “Reagiremo”
Esteri / Xi Jinping: “Conferenza di pace ad ampia base sul Medio Oriente”. Gallant: “Informazioni concrete su ostaggi detenuti a Rafah”. Tajani: “Sì a Stato palestinese, ma con garanzie per Israele”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Amsterdam, persona muore risucchiata dalla turbina di un aereo in partenza
Esteri / Attacchi ucraini in Russia con armi occidentali, anche Biden pronto a dire sì. Lavrov: “Reagiremo”
Esteri / Xi Jinping: “Conferenza di pace ad ampia base sul Medio Oriente”. Gallant: “Informazioni concrete su ostaggi detenuti a Rafah”. Tajani: “Sì a Stato palestinese, ma con garanzie per Israele”
Esteri / “Avrei bombardato Mosca e Pechino”: l’imprevedibilità di Trump e la guerra
Esteri / La Corea del Nord invia palloncini carichi di feci e spazzatura in Corea del Sud. Seul: “Fermatevi”
Esteri / Macron e Scholz: “L’Ucraina deve poter colpire la Russia”. Putin: “Si rischia una guerra globale”
Esteri / Il maltempo danneggia il molo costruito da Usa, sospesi gli aiuti umanitari a Gaza, Riad accusa Israele: “Continui massacri genocidari”. carri armati israeliani proseguono attacchi a Gaza
Esteri / Il Papa si scusa per il termine “frociaggine”: “Non volevo offendere nessuno, la Chiesa è di tutti”
Esteri / Gaza, al-Jazeera: oltre 20 morti in un nuovo raid di Israele a Rafah. Idf smentiscono. Carri armati israeliani raggiungono il centro città. Tel Aviv schiera un'altra brigata. Oms: 723 operatori sanitari uccisi dal 7 ottobre. Quasi 36.100 vittime in totale. Mar Rosso: attaccato un mercantile al largo dello Yemen. Spagna, Irlanda e Norvegia riconoscono lo Stato di Palestina. Slovenia deciderà il 30 maggio. No della Danimarca
Esteri / “Nei seminari c’è già troppa frociaggine”: la frase omofoba attribuita a Papa Francesco