Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 13:03
Pirelli Summer Promo
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Politica

Papa Francesco riforma la Curia: la nuova costituzione che scuote il governo della Chiesa

Immagine di copertina
Credit: EPA/ANDREW MEDICHINI / POOL

La riforma promette di rivoluzionare la curia aprendo alla possibilità per laici e donne di ricoprire incarichi di governo

Papa Francesco riforma la Curia: la nuova costituzione che scuote il governo della Chiesa

Papa Francesco ha reso pubblica l’attesa riforma della curia romana, che promette di rivoluzionare il governo della Chiesa aprendo alla possibilità per laici e le donne di ricoprire incarichi di alto profilo. La riforma, che entrerà in vigore il prossimo 5 giugno, era stata promessa fin dall’inizio del pontificato di papa Bergoglio, salito al soglio pontificio nel 2013. Le novità sono contenute nella costituzione apostolica “Praedicate Evangelium, pubblicata oggi. Tra quelle più significative, la nascita di un nuovo Dicastero per l’Evangelizzazione guidato dal papa stesso, e l’istituzione di un nuovo Dicastero per il Servizio della Carità, rappresentato dall’Elemosineria, che assumerà un ruolo più significativo all’interno della Curia.

S&D

Un’altra novità riguarda riguarda l’accorpamento della Commissione per la tutela dei minori nel Dicastero per la Dottrina della Fede, mantenendo un presidente e un segretario proprio.

Una parte fondamentale della nuova costituzione, che sostituisce la ”Pastor Bonus” di Giovanni Paolo II, è quella dei principi generali, in cui si specifica che tutti, e dunque anche donne e laici, possono essere nominati in ruoli di governo della Curia romana. “Ogni cristiano, in virtù del Battesimo, è un discepolo-missionario nella misura in cui si è incontrato con l’amore di Dio in Cristo Gesù. Non si può non tenerne conto nell’aggiornamento della Curia, la cui riforma, pertanto, deve prevedere il coinvolgimento di laiche e laici, anche in ruoli di governo e di responsabilità”.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Venezia: dal campanile di San Marco cadono alcuni pezzi di cemento armato
Cronaca / Femminicidi, Amnesty: "97 donne uccise, 64 da partner o ex"
Cronaca / Pandoro Ferragni-Balocco, per il giudice ci fu una “pratica commerciale scorretta”
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Venezia: dal campanile di San Marco cadono alcuni pezzi di cemento armato
Cronaca / Femminicidi, Amnesty: "97 donne uccise, 64 da partner o ex"
Cronaca / Pandoro Ferragni-Balocco, per il giudice ci fu una “pratica commerciale scorretta”
Cronaca / Piero Fassino denunciato per furto a Fiumicino: “Ma io volevo pagare”
Cronaca / Roma, ventenne stuprata da due nordafricani: adescata su Instagram
Cronaca / Processo Bochicchio, altro rinvio. E ora le parti civili puntano a far riaprire le indagini
Cronaca / Roma, allarme in hotel del centro per esalazioni tossiche: cinque intossicati
Cronaca / Roma, ragazza precipita da muro del Pincio: portata in codice rosso in ospedale
Cronaca / TPI insieme a Domani per la libertà di stampa in Italia
Cronaca / L’influencer Elena Berlato aggredita e rapinata a Milano: “Sono finita in ospedale”