Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 17:23
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Politica

Palazzo Chigi: “Se Renzi fa la crisi di governo, Conte non farà un nuovo esecutivo con Italia Viva”

Immagine di copertina
A sinistra Giuseppe Conte, a destra Matteo Renzi

“Se il leader di Italia Viva Matteo Renzi si assumerà la responsabilità di una crisi di governo in piena pandemia, per il presidente Giuseppe Conte sarà impossibile fare un nuovo esecutivo con il sostegno di Iv”. Lo riporta l’Ansa citando quanto trapela da Palazzo Chigi.

La notizia cambia la prospettiva su una possibile crisi di governo: chiude infatti a un Conte-ter sostenuto dalla stessa maggioranza. Se Renzi non dovesse mollare, l’unica alternativa per il premier Conte sarà quindi andare in Senato e chiedere la fiducia. Se la incasserà, l’esecutivo andrà avanti con rimpasto, probabilmente senza le ministre di Italia Viva. In caso contrario, e nell’impossibilità di una maggioranza diversa, si andrà probabilmente al voto.

Italia Viva, tuttavia, non arretra: “Nessun passo indietro”, fanno sapere dal partito di Matteo Renzi, annunciando una conferenza stampa per il pomeriggio di domani, mercoledì 13 gennaio.

“Non voglio più ministri ma più soldi per la Sanità”, scrive il leader di Italia Viva nella sua Enews. Poco più tardi Renzi torna a parlare dal Senato: “Non sono stato io a decidere. A decidere è stato questa mattina il presidente Conte. Evidentemente ha i numeri parlamentari per andare avanti. Per me non è un problema. È la democrazia parlamentare”, ha dichiarato Renzi parlando al Senato. “Me ne andrò all’opposizione. Un’opposizione diversa da quella di Salvini e Meloni”, argomenta l’ex premier.

Il Pd in una nota rinnova l’appello a non aprire la crisi di governo. “Confermiamo la nostra contrarietà all’apertura di una crisi che ora, tra l’altro, impedirebbe l’approvazione del decreto ristori e gli aiuti per tanti italiani, per tante imprese e piccole attività in difficoltà”. “Il fatto politico di oggi è che Conte, sfidando Italia Viva, ha detto di no all’ipotesi Conte Ter. Contento lui, contenti tutti”, ha scritto su Twitter Luciano Nobili, deputato di Italia Viva.

Leggi anche: Crisi di governo: Conte ter o dimissioni? Cosa può succedere dopo il Cdm di stasera

Ti potrebbe interessare
Opinioni / L’Istat calcola 5,6 milioni di poveri. Ma per certi politici e imprenditori i sussidi sono roba per fannulloni
Politica / Gallera: "Berlusconi mi ha chiesto di andare a Roma. Pronto per un incarico nazionale"
Politica / Stato di emergenza, Salvini contro Draghi: “No alla proroga, non ci sono i presupposti”
Ti potrebbe interessare
Opinioni / L’Istat calcola 5,6 milioni di poveri. Ma per certi politici e imprenditori i sussidi sono roba per fannulloni
Politica / Gallera: "Berlusconi mi ha chiesto di andare a Roma. Pronto per un incarico nazionale"
Politica / Stato di emergenza, Salvini contro Draghi: “No alla proroga, non ci sono i presupposti”
Politica / Non solo Grillo: Massimo D’Alema celebra “i grandi meriti del Partito Comunista Cinese”
Politica / Ora il Governo deve tirare fuori i dati. È un nostro diritto. Su AstraZeneca e mix vaccinale non sappiamo nulla (di L. Telese)
Politica / La "trappola" di Berlusconi: convincere Meloni a entrare nel partito unico
Politica / Barca a TPI: “La dote ai 18enni è stata spiegata male. Draghi? Un conservatore. E il suo Pnrr non ha visione”
Politica / Salvini: “Ora liberiamo gli italiani dall’obbligo della mascherina”
Politica / Vaccini, De Luca ci ripensa: anche la Campania si adegua al "mix vaccinale"
Politica / Nomine Rai, le anticipazioni su TPI: spuntano due nuovi nomi per i vertici di Viale Mazzini