Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 14:12
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Politica

Roberta Dini: chi è la moglie di Attilio Fontana, il governatore della Regione Lombardia

Immagine di copertina

Roberta Dini: chi è la moglie di Attilio Fontana, il governatore della Regione Lombardia

In questi ultimi giorni non si fa che parlare della moglie di Attilio Fontana, il governatore della Regione Lombardia, per via di un’inchiesta di Report, trasmissione in onda su Rai 2 e condotta da Sigfrido Ranucci, riguardante una fornitura di camici per i medici lombardi nel pieno dell’emergenza Coronavirus. Tale inchiesta, che va in onda lunedì 8 giugno, è stata anticipata da Il Fatto Quotidiano in questi termini: “Il 16 aprile la Dama SpA si aggiudica, senza gara, una fornitura di camici alla Regione Lombardia – tramite Aria, l’agenzia regionale pubblica degli acquisti – per 513mila euro. La Dama spa, che produce il noto marchio Paul&Shark, appartiene per il 10%, tramite la DIVADUE srl, alla moglie di Attilio Fontana, Roberta Dini. Il resto delle quote fa riferimento, tramite una fiduciaria svizzera, al fratello: Andrea Dini”. Il giornale diretto da Marco Travaglio per questo motivo è stato querelato dal presidente Fontana, il quale si è detto “totalmente estraneo alla vicenda”. Ma chi è Roberta Dini, la moglie del governatore? Cosa sappiamo su di lei? Vediamo qui di seguito qualche informazione in più.

Roberta Dini, chi è la moglie del presidente della Regione Lombardia

Roberta Dini, moglie di Attilio Fontana, proviene da una famiglia facoltosa che nel 1975 ha fondato Paul & Shark, noto marchio di abbigliamento italiano di lusso famoso a livello internazionale. Come racconta Il Foglio, però, la storia della famiglia di Roberta è più antica e risalente agli anni Venti, quando Gian Ludovico Dini fondò la Dama Spa, azienda di filato specializzata anche in altre produzioni, come le scatole per confezionare i capi, le quali fruttarono collaborazioni con grandi case di moda come Balenciaga a Christian Dior.

Nipote dell’architetto Claudio Dini, Roberta Dini in Fontana è cugina di Francesco, noto manager. L’azienda attualmente esporta il 90 per cento all’estero ma Roberta non è più ai suoi vertici. Roberta è la seconda moglie di Attilio Fontana, che aveva precedentemente sposato Laura Castelli. La coppia ha tre figli ed è molto riservata: Fontana, infatti, pur avendo dei profili social molto attivi, non posta immagini di vita privata o familiare.

Leggi anche: 1. Lombardia, i camici per i medici forniti dalla ditta della moglie di Fontana. Il caso  / 2. Fontana querela Il Fatto Quotidiano per l’articolo sui camici forniti ai medici dalla ditta di sua moglie. La dura replica di Travaglio

Ti potrebbe interessare
Politica / La politica è ormai latitante sulla mafia
Opinioni / Non tagliamo le ali della Repubblica (di G. Bettini)
Politica / Firmato il Trattato del Quirinale tra Italia e Francia, Draghi: “Patto storico”
Ti potrebbe interessare
Politica / La politica è ormai latitante sulla mafia
Opinioni / Non tagliamo le ali della Repubblica (di G. Bettini)
Politica / Firmato il Trattato del Quirinale tra Italia e Francia, Draghi: “Patto storico”
Politica / L’Economist incorona Giorgia Meloni: “Può diventare la prima premier donna in Italia”
Politica / Melicchio (M5S) a TPI: “Ringraziare i ricercatori precari a parole non ha senso se non vengono assunti dal Cnr”
Politica / La ministra Carfagna agli eventi di Forza Italia con gli aerei di Stato
Politica / Azzolina a TPI: “Una vita a combattere chi mi scredita, alla scuola devo tutto”
Politica / Le carte sull’inchiesta Open: il meglio tra chat, email e appunti dei renziani
Politica / A cena con Matteo? “Costa 20mila euro”
Politica / Chi paga Renzi? Bonifici per 2,6 milioni di euro da Arabia Saudita, Benetton e società di investimenti