Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 15:13
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Politica

Il mistero sul nuovo direttore de Il Giornale e l’operazione Angelucci-Feltri-Sallusti

Immagine di copertina

C’è ancora incertezza per la successione ad Alessandro Sallusti alla guida del Giornale. A quasi due settimane dalla clamorosa fuoriuscita dell’ex direttore dal portone di via Negri, sotto la Madonnina, sembrano essersi improvvisamente accesi degli appetiti editoriali. Vittorio Feltri, in una intervista al Corriere della sera, ha rivelato che a portare Sallusti al timone di Libero è stato lui.

Ma perché lo stallo per trovare un direttore al Giornale? I più maliziosi sostengono che possa essere dovuto a possibili ‘sondaggi’ riguardanti la proprietà del Giornale (considerato il pezzo pregiato dell’editoria di centrodestra); c’è chi guarda a Maurizio Belpietro, chi agli Angelucci tanto che c’è chi ritiene che il pranzo a tre dei giorni scorsi Angelucci-Feltri-Sallusti sia servito anche per fare un pensierino sull’operazione. Che lo stallo sulla scelta del nuovo direttore del Giornale sia dunque dovuto all’attesa di eventuali manifestazioni d’interesse? Anche l’arrivo di Ernesto Mauri (ex Ad del gruppo Mondadori) voluto espressamente dalla famiglia Berlusconi per rimettere in sesto i conti lascia la porta aperta ad ogni possibile ipotesi.

Nell’attesa a firmare il Giornale resta Livio Caputo. E l’incontro dei due Mattei, Matteo Renzi e Matteo Salvini avvenuto, a quanto Tpi è in grado di rivelare proprio a casa degli Angelucci, in occasione del compleanno di Giampaolo (gli Angelucci sono stati visti conversare a lungo con i due Mattei) non fa che rinfocolare le indiscrezioni.

Ti potrebbe interessare
Politica / Draghi contro tutti: non si fida di Letta e Salvini, e con Conte è gelo totale
Politica / Ddl Zan, Draghi: “Il nostro è uno Stato laico, rispettiamo il Concordato. Parlamento libero”
Politica / Don Biancalani a TPI: “Ddl Zan serve, il Concordato? Chiediamocelo”
Ti potrebbe interessare
Politica / Draghi contro tutti: non si fida di Letta e Salvini, e con Conte è gelo totale
Politica / Ddl Zan, Draghi: “Il nostro è uno Stato laico, rispettiamo il Concordato. Parlamento libero”
Politica / Don Biancalani a TPI: “Ddl Zan serve, il Concordato? Chiediamocelo”
Politica / Congedo di paternità, la proposta del Pd: “Portarlo da 10 giorni a 3 mesi”
Politica / Fico risponde al Vaticano sul ddl Zan: “Il Parlamento è sovrano e non accettiamo ingerenze”
Opinioni / Draghi irritato con Conte dopo le parole dell’ex premier sul Recovery: ormai tra i due è “guerra fredda”
Politica / Draghi in parlamento: "La fiducia sta tornando, ripresa sarà sostenuta"
Politica / Orfini al TPI Fest: “A Tor Bella Monaca Letta ha fatto una passerella”
Opinioni / Anziché intromettersi sul ddl Zan il Vaticano pensi ai reati sessuali dei preti
Politica / L'Ue approva il Recovery dell'Italia, Von der Leyen: "Piano ambizioso". Draghi: "Ora spendere bene e con onestà"