Migranti, Di Battista: “Sono annoiato dalle Ong, dal Pd una passerella inutile”

Di Donato De Sena
Pubblicato il 5 Lug. 2019 alle 13:00
0
Immagine di copertina

Migranti, Di Battista: “Sono annoiato dalle Ong, dal Pd una passerella inutile”

MIGRANTI DI BATTISTA ONG – L’esponente più movimentista del Movimento 5 Stelle, l’ex deputato Alessandro Di Battista, rappresentante dell’ala meno governista dei pentastellati, si dice “annoiato dalle Ong” e vicino alle posizioni del governo.

Ne parla oggi Repubblica in un articolo di Giuliano Foschini che riporta le affermazioni di ‘Dibba’ di giovedì sera dal palco del festival del Libro Possibile, il festival di letteratura che si sta tenendo in Puglia a Polignano a Mare (Bari).

Migranti, Di Battista si dice “annoiato” dalle Ong

Intervistato dal direttore del quotidiano Il Tempo, Franco Bechis, e da Alessio Giannone, il ‘Pinuccio’ di Striscia La Notizia, Di Battista è sembrato meno cooperante del solito e più sovranista. L’intervento dell’ex parlamentare M5S era occasione per parlare del suo ultimo lavoro: ‘Politicamente scorretto’, ma non poteva mancare uno sguardo alle vicende politiche di questi giorni.

“Sono annoiato dalle Ong”, ha detto Dibba sull’immigrazione. “Un paese deve difendere i propri confini, capisco quindi quello che il governo sta facendo”, ha continuato.

> Migranti, caos tra Mediterranea e Malta: La Valletta: “Inviamo nave per trasbordo”, ma l’Ong smentisce

“Il Pd – ha detto ancora in riferimento alla questione Sea Watch – ha fatto un passerella inutile, facendo finta di piangere: sono gli stessi che hanno bombardato la Libia. Io, prima di fare politica, ho lavorato nella cooperazione: bene, oggi l’immigrazione non è un problema principale. E soprattutto l’approccio deve essere un altro: non servono quote. Non si possono accogliere tutti. Ma si deve fare un piano serio di aiuti per i paesi africani: queste persone hanno il diritto di prosperare a casa loro”.

Repubblica riporta anche un confronto di Di Battista tra le migrazioni di questi anni e quelle di un secolo fa, secondo l’esponente M5S fenomeni non paragonabili. “Oggi non c’è bisogno di mano d’opera mentre gli Stati uniti sono stati costruiti dagli italiani”, sono state le parole di Dibba.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.