Covid ultime 24h
casi +19.350
deceduti +785
tamponi +182.100
terapie intensive -81

Mattarella nella Giornata della Libertà di Stampa: “Le istituzioni non lascino soli i giornalisti”

Di Veronica Di Benedetto Montaccini
Pubblicato il 3 Mag. 2019 alle 22:55 Aggiornato il 3 Mag. 2019 alle 22:57
0
Immagine di copertina

Mattarella giornalisti | Nella giornata Mondiale della Libertà di Stampa, venerdì 3 maggio, il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha fatto un lungo discorso in difesa dei giornalisti.

“Anche in Italia si verifica un alto numero di intimidazioni e atti ostili nei confronti dei giornalisti che esercitano la loro fondamentale funzione. Le istituzioni della Repubblica e la società civile hanno il dovere
di sostenerli e non lasciarli soli”, sottolinea il presidente Sergio Mattarella in un messaggio inviato all’Unione Cronisti Italiani.

“Rinnovando la mia solidarietà ai familiari delle vittime, invio un saluto ai cronisti italiani con l’augurio che
possano sempre raccontare, liberi da condizionamenti, la realtà del nostro Paese”, ha detto Mattarella.

Libertà di stampa

Secondo il report pubblicato da Reporter senza Frontiera (RSF), la Ong francese che monitora le violenze con cui i giornalisti devono fare i conti nello svolgimento del loro lavoro: “Il numero dei paesi considerati sicuri, dove un giornalista può lavorare senza temere per la propria vita diminuisce ancora, mentre i regimi autoritari continuano ad aumentare il controllo sui media”.

I dati che sono stati pubblicati lo scorso 18 aprile evidenziano un peggioramento delle condizioni in cui versa la libertà di stampa nel mondo.

Reporter senza frontiere: “Libertà di stampa diminuisce mentre aumentano i regimi”

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.