Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 18:51
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Politica

La senatrice di Forza Italia che sostiene il ddl Zan: “Sono gay, questa è una battaglia di libertà”

Immagine di copertina

"Non ho difficoltà a votare il ddl Zan così com'è" ha dichiarato Barbara Masini in un'intervista a Repubblica

La senatrice di Forza Italia Barbara Masini ha dichiarato che, al contrario dei suoi compagni di partito, sosterrà il ddl Zan contro l’omotransfobia, fermo da settimane in commissione Giustizia al Senato a causa dell’ostruzionismo della Lega, e sul quale a breve inizierà la discussione in Aula. “Ho una compagna, ma non mi batto a favore del ddl Zan mossa da ragioni personali. Per me è una battaglia per maggiore equità e più libertà. La libertà è l’archetipo della mia vita”, ha dichiarato Masini, intervistata da Repubblica.

Non ho difficoltà a votare il ddl Zan così com’è“, specifica la senatrice, che per essere presente in Aula ha spostato la data del vaccino. “Non capisco perché un omosessuale non dovrebbe sentirsi rappresentato da un partito di destra e soprattutto da un partito liberale come Forza Italia“, ha aggiunto.

Masini ha ricordato che alla Camera alcuni forzisti, tra cui Elio Vito, hanno votato a favore della legge Zan. “Al Senato non sono sola“, assicura “e, soprattutto nei voti segreti, ci sarà più di qualcuno pro”. Poi sottolinea: “devo dire che nel centrodestra ho visto un cambiamento: da quando si diceva che la legge contro l’omofobia non era necessaria, che le aggressioni omofobe non c’erano o erano poche, a oggi. Finalmente si è preso atto che una legge ci vuole, mi auguro di avere contribuito un po’ anch’io a questo cambiamento”.

Alla domanda se sia stata vittima di discriminazioni, Masini dice: “Non ho mai sentito particolari discriminazioni su di me. A volte certo ci sono complimenti del tipo “Ah che bella coppia, neppure sembrate omosessuali”, che sanno di condiscendenza e non so quali altri sentimenti veramente nascondano. Il mio percorso personale è stato difficile. A molti miei colleghi e colleghe vorrei dire che le loro decisioni possono toccare il cuore dei loro figli o nipoti o amici“.

Forza Italia, secondo Masini, dovrebbe lasciare “libertà di voto”. “I diritti non sono di sinistra o di destra“, spiega la senatrice. “La destra ci deve mettere più coraggio. Per quale motivo un omosessuale non deve sentirsi rappresentato da un partito di centrodestra ed essere messo in una condizione di estraneità?”. E a chi obietta che il ddl Zan mina la libertà d’espressione Masini risponde: “Non credo. Comunque la libertà d’espressione va bilanciata con i diritti inviolabili garantiti dalla Costituzione, come quello alla dignità, all’identità, all’eguaglianza, alla libertà personale. Per prima cosa bisogna essere liberi dalla paura di potere essere se stessi”.

Ti potrebbe interessare
Politica / Quirinale, Liliana Segre: “No scheda bianca, oggi voterò un nome. Per me sacrificio essere qui”
Politica / Chi è Carlo Nordio, il candidato proposto da Fdi come presidente della Repubblica
Politica / Le trattative prima del voto, dialogo tra Letta e Salvini: oggi nuovi incontri
Ti potrebbe interessare
Politica / Quirinale, Liliana Segre: “No scheda bianca, oggi voterò un nome. Per me sacrificio essere qui”
Politica / Chi è Carlo Nordio, il candidato proposto da Fdi come presidente della Repubblica
Politica / Le trattative prima del voto, dialogo tra Letta e Salvini: oggi nuovi incontri
Politica / Chi è Elisabetta Belloni e perché potrebbe essere la prima donna presidente (del Consiglio o della Repubblica)
Politica / Elezione del Presidente della Repubblica diretta tv e live streaming: dove vedere le votazioni live
Politica / A che ora è l’elezione del Presidente della Repubblica: l’orario delle votazioni
Politica / Quirinale, in corso le votazioni. Meloni: "Propongo il nome di Carlo Nordio". Salvini incontra Draghi, poi vede Letta: "Si è aperto un dialogo". Faccia a faccia anche con Conte
Cronaca / Quirinale, Letta: “Martedì o mercoledì si arriverà a un nome condiviso da tutti”
Cronaca / Quirinale, Salvini: “Pericoloso togliere Draghi da Palazzo Chigi”
Cronaca / Quirinale, nel centrosinistra si fa largo il nome di Riccardi. Ipotesi scheda bianca al primo voto