Covid ultime 24h
casi +25.853
deceduti +722
tamponi +230.007
terapie intensive +32

Milano, la manifestazione della Lega contro la pista ciclabile è un flop

Più giornalisti ed esponenti del Carroccio che cittadini all'iniziativa di protesta lanciata contro il nuovo intervento sulla mobilità

Di Lorenzo Zacchetti
Pubblicato il 31 Ago. 2020 alle 12:58 Aggiornato il 31 Ago. 2020 alle 19:01
3k
Immagine di copertina
Tanti politici e pochi cittadini alla manifestazione della Lega (credit photo: Marco Mazzei/Silvia Sardone Facebook)

Sullo striscione esposto dai leghisti c’è scritto “Ciclabili di Sala = + traffico – parcheggi”, ma a leggerlo sono davvero in pochi. La manifestazione contro la nuova pista ciclabile in viale Monza non ha scaldato il cuore dei milanesi, e stamattina non c’era che uno sparuto gruppo di cittadini a partecipare all’iniziativa di protesta. Resta da capire se sia la lotta alle scelte della Giunta Sala in tema di mobilità a non appassionare l’elettorato del centrodestra, oppure l’infelice scelta di convocare la manifestazione alle 9 di lunedì mattina, quando la città è nel pieno della ripresa del lavoro.

Sul merito dell’iniziativa, l’europarlamentare e consigliera comunale Silvia Sardone precisa: “Non siamo contrari alle piste ciclabili in generale ma a Milano vengono pensate male. Si crea maggior traffico quindi più smog togliendo parcheggi e penalizzando residenti e commercianti”.

L’assessore regionale Stefano Bolognini dice che “Milano ha bisogno di meno buche e meno ciclabili”. Con loro c’è il presidente del Municipio 2, Samuele Piscina, e una manciata di consiglieri della circoscrizione. Per il resto, come detto, (molti) più giornalisti che cittadini.

Qui le foto:

3k
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.