Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 10:32
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Politica

Milano, la manifestazione della Lega contro la pista ciclabile è un flop

Immagine di copertina
Tanti politici e pochi cittadini alla manifestazione della Lega (credit photo: Marco Mazzei/Silvia Sardone Facebook)

Più giornalisti ed esponenti del Carroccio che cittadini all'iniziativa di protesta lanciata contro il nuovo intervento sulla mobilità

Sullo striscione esposto dai leghisti c’è scritto “Ciclabili di Sala = + traffico – parcheggi”, ma a leggerlo sono davvero in pochi. La manifestazione contro la nuova pista ciclabile in viale Monza non ha scaldato il cuore dei milanesi, e stamattina non c’era che uno sparuto gruppo di cittadini a partecipare all’iniziativa di protesta. Resta da capire se sia la lotta alle scelte della Giunta Sala in tema di mobilità a non appassionare l’elettorato del centrodestra, oppure l’infelice scelta di convocare la manifestazione alle 9 di lunedì mattina, quando la città è nel pieno della ripresa del lavoro.

Sul merito dell’iniziativa, l’europarlamentare e consigliera comunale Silvia Sardone precisa: “Non siamo contrari alle piste ciclabili in generale ma a Milano vengono pensate male. Si crea maggior traffico quindi più smog togliendo parcheggi e penalizzando residenti e commercianti”.

L’assessore regionale Stefano Bolognini dice che “Milano ha bisogno di meno buche e meno ciclabili”. Con loro c’è il presidente del Municipio 2, Samuele Piscina, e una manciata di consiglieri della circoscrizione. Per il resto, come detto, (molti) più giornalisti che cittadini.

Qui le foto:

Ti potrebbe interessare
Milano / Milano, Albertini si ritira: crescono le azioni di Lupi, ma crollano quelle di Salvini
Milano / Milano, alta tensione nel centrodestra: Salvini e Berlusconi devono scegliere tra Lupi e Albertini
Cronaca / “Vietato vestirsi da prostituta”: fa discutere il regolamento leghista di un comune del milanese
Ti potrebbe interessare
Milano / Milano, Albertini si ritira: crescono le azioni di Lupi, ma crollano quelle di Salvini
Milano / Milano, alta tensione nel centrodestra: Salvini e Berlusconi devono scegliere tra Lupi e Albertini
Cronaca / “Vietato vestirsi da prostituta”: fa discutere il regolamento leghista di un comune del milanese
Milano / 25 Aprile: che mondo sarebbe senza Liberazione? Il video con Massimiliano Loizzi e Cochi Ponzoni
Milano / Milano, Salvini telefona ad Albertini: “Sfida tu Sala”. Ma i sondaggi bloccano l’ex sindaco
Milano / Elezioni comunali, Milano: gli errori della sinistra e una città da ricostruire dopo il Covid (di Louise and Me)
Milano / Regione Lombardia: Mirabelli annuncia un’interrogazione sulla nomina di Cordone
Cronaca / San Siro, le radici del disagio: nel buio della politica, l’unica luce è il volontariato
Milano / Retroscena TPI – Nel M5S si pensa a Toninelli come candidato presidente della Lombardia
Milano / Retroscena TPI - Lombardia, il piano vaccini è bloccato: l'opposizione incontra Figliuolo per chiedere l'intervento dello Stato