Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 22:00
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Politica

Inchiesta Open, Renzi: “Non mollo di un centimetro. Legge sia uguale per tutti, anche per i pm fiorentini”

Immagine di copertina
Credit: ANSA/ANGELO CARCONI

Inchiesta Open, Renzi: “Non mollo di un centimetro. Legge sia uguale per tutti, anche per i pm fiorentini”

“Stiamo vivendo una ingiustizia”. A dirlo è Matteo Renzi che oggi è tornato a commentare le sue vicende giudiziarie, dopo la richiesta di rinvio a giudizio da parte della procura di Firenze per finanziamento illecito ai partiti nell’ambito dell’inchiesta sulla fondazione Open. “Non si molla di un centimetro”, ha detto sul suo sito ufficiale l’ex presidente del Consiglio. “Riusciremo a dimostrare che la legge deve essere uguale per tutti, anche per i pm fiorentini. Ma sul resto ci diamo appuntamento in Aula con il mio intervento sul conflitto di attribuzione tra fine febbraio e inizio marzo. E continuiamo a lavorare sulle priorità del Paese”, ha aggiunto.

La scorsa settimana la procura di Firenze ha chiesto il rinvio a giudizio di quattro società e 11 persone coinvolte nell’inchiesta sulla fondazione che sosteneva le iniziative politiche di Renzi. Oltre a Renzi, tra gli accusati figurano anche Luca Lotti, Maria Elena Boschi, l’ex presidente della fondazione Open Alberto Bianchi e l’imprenditore Marco Carrai, amico storico di Renzi. I reati contestati vanno dal finanziamento illecito ai partiti al traffico di influenze, fino alla corruzione. Dopo la richiesta della procura, Renzi ha annunciato una denuncia nei confronti dei tre pm che si stanno occupando dell’inchiesta, suscitando forti critiche dall’Associazione nazionale magistrati.

“Di Giustizia ho già parlato molto. La vera sfida ora è riprendere a parlare di politica sapendo che stiamo vivendo una ingiustizia, ma affrontandola con il sorriso e senza perdere di vista i problemi reali delle persone, dal caro bollette all’inflazione”, ha detto oggi Renzi.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Il Papa riconosce un miracolo attribuito a Carlo Acutis: il “patrono di Internet” sarà santo
Cronaca / “Offende l’Islam”: due studenti musulmani esentati dallo studio di Dante a Treviso. Il ministro Valditara: “Inammissibile”
Cronaca / Processo Salis, caos in aula: il giudice rivela l’indirizzo dove l’italiana sta scontando i domiciliari
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Il Papa riconosce un miracolo attribuito a Carlo Acutis: il “patrono di Internet” sarà santo
Cronaca / “Offende l’Islam”: due studenti musulmani esentati dallo studio di Dante a Treviso. Il ministro Valditara: “Inammissibile”
Cronaca / Processo Salis, caos in aula: il giudice rivela l’indirizzo dove l’italiana sta scontando i domiciliari
Cronaca / Morto Franco Anelli, rettore dell'Università Cattolica di Milano
Cronaca / Testamento “colombiano” di Silvio Berlusconi: Di Nunzio arrestato per falso
Cronaca / È uscito il nuovo numero di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale
Cronaca / Non c’è Pace Senza Giustizia celebra i primi 30 anni festeggiando le conquiste e fissando gli obiettivi del futuro
Cronaca / L’ennesimo mistero su Emanuela Orlandi: “La sua agenda presa dai servizi segreti e consegnata alla polizia un mese dopo”
Cronaca / Il giallo dell'influencer ricoverata in fin di vita con un buco al petto
Cronaca / Lutto nel mondo del cinema: è morto Gaetano Di Vaio