Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 08:01
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Politica

Governo, trattativa sulle poltrone: un ministro della Lega al posto di Tria?

Immagine di copertina

Mef | Giovanni Tria | Lega | M5S | Governo news

TRIA MEF LEGA – Al di là degli annunci di tregua continua sottotraccia un’interlocuzione tra Movimento 5 Stelle e Lega per la messa a punto della squadra di governo, dopo il mezzo terremoto delle Elezioni Europee del 26 maggio che hanno ridisegnato i rapporti di forza tra le due forze che sostengono l’esecutivo guidato da Giuseppe Conte (con il Carroccio che ha raddoppiato la percentuale di voti dalle Politiche di 15 mesi prime e i pentastellati che l’hanno dimezzata).

Ipotesi Mef alla Lega

È quanto raccontano quotidianamente i retroscena dei principali giornali. È quanto conferma ancora oggi un articolo del Messaggero che fa il punto sulle ipotesi in campo. Il M5S sarebbe disposto a dare l’ok a Giancarlo Giorgetti a Commissario Ue. Ma vengono valutati anche possibili cambiamenti delle caselle dei Ministeri. Luigi Di Maio ad esempio, per scongiurare il rischio di elezioni anticipate, che sembra essere ancora alto, sarebbe intenzionato a riconoscere alla Lega la vittoria alle elezioni europee. Dal Movimento filtrerebbe la disponibilità a concedere al partito di Matteo Salvini il dicastero alle Politiche europee, che risulta vacante da marzo, da quando il professore Paolo Savona è passato in Consob, e in più quello dell’Economia e delle Finanze.

> Le ultime notizie sul governo M5S-Lega e sulla politica italiana

“Per noi è giusto che il Mef vada alla Lega, data l’investitura popolare che ha ricevuto il 26 maggio”, sono le parole di un alto esponente del governo grillino riportate dal Messaggero . “E dunque tocca a Salvini metterci uno dei suoi, oppure tenersi Tria. Ma in questo caso deve essere chiaro a tutti che il ministro economico è in quota Lega e che la grana della procedura europea dovranno sbrogliarla loro”. L’esponente avrebbe fatto i nomi di Giorgetti e del viceministro Massimo Garavaglia. Il M5S, stando a quanto rivelato da un altro ministro M5S, non sarebbe intenzionato a cedere altre poltrone, per non perdere la maggioranza in Consiglio dei ministri.

Ti potrebbe interessare
Politica / Paghi uno e prendi tre? Il governo compra tre elicotteri, ma sbaglia i conti
Politica / Il corvo Italia Viva sta già mangiando sul cadavere del Ddl Zan
Politica / L’ennesimo regalo ai signori del casello: così il governo con la scusa del Covid favorisce Benetton & Co.
Ti potrebbe interessare
Politica / Paghi uno e prendi tre? Il governo compra tre elicotteri, ma sbaglia i conti
Politica / Il corvo Italia Viva sta già mangiando sul cadavere del Ddl Zan
Politica / L’ennesimo regalo ai signori del casello: così il governo con la scusa del Covid favorisce Benetton & Co.
Politica / Caso Open, Renzi chiede l’immunità parlamentare: deciderà giunta del Senato
Politica / Caso Regeni, Fico: “Egitto non ha collaborato, grave ferita nei rapporti con l’Italia”
Politica / Berlusconi: “Voto anticipato? Sarebbe da irresponsabili interrompere Governo. A Forza Italia decido io”
Politica / Dini scrocca il Financial Times al Senato? Il quotidiano britannico gli regala l’abbonamento gratis
Politica / Matteo Ricci a TPI: “Sono il primo giallorosso d’Italia”
Politica / L’audio di Salvini scuote il centrodestra: “Da Fratelli d’Italia troppe rotture di coglioni”
Politica / Berlusconi vuole un uomo solo alla guida del centrodestra: tre i nomi riservati