Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 12:08
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Politica

Governo, Salvini avverte Di Maio e il M5S: “Una manovra coraggiosa o si torna al voto”

Immagine di copertina

Continuano le tensioni tra alleati

Governo, Salvini chiede una “manovra coraggiosa” a Di Maio e M5S

Continuano le tensioni nel governo Lega-M5S: ora Matteo Salvini avverte Luigi Di Maio e il M5S sulla necessità di una “manovra coraggiosa”. Se sarà messa a punto – dice – una legge di Bilancio “inadeguata”, si torna al voto. Il vicepremier e ministro dell’Interno ha lanciato le ultime frecciate agli alleati in un’intervista rilasciata al Corriere della Sera.

Alla domanda sulla capacità dell’esecutivo di andare avanti il leader del Carroccio ha risposto: “È un governo che gode della fiducia della maggioranza degli italiani. E poi, guardi all’ultimo periodo. È stata sbloccata la Tav, abbiamo vinto l’Olimpiade invernale, anche se c’erano dei contrari, oggi abbiamo sbloccato la Asti-Cuneo, riparte la Napoli-Bari ferroviaria, è pronto il piano di investimenti per polizia e vigili del fuoco…”.

Salvini ha poi parlato dei problemi legati alla riforma della giustizia, che vede Lega e M5S estremamente divisi sul processo penale. Due giorni fa non è bastato un Consiglio dei ministri fiume di otto ore per superare le distanze. “La Lega sappia che non governa con Berlusconi”, ha dichiarato ieri il ministro della Giustizia Alfonso Bonafede. “Basta con i giochetti”.

“Io – dice oggi il vicepresidente del Consiglio – speravo in una riforma più efficace e coraggiosa di quella che ci hanno sottoposto. Che non accorcia processi, che non garantisce galera certa agli spacciatori, noi vogliamo togliere attenuanti generiche… Bonafede si arrende allo status quo, parla di processi di sei anni. Noi pensiamo che i tre gradi di giudizio si possono concludere in quattro anni, per esempio…”.

> Salvini insulta il videomaker che ha ripreso suo figlio sulla moto d’acqua

Dunque, l’avvertimento sulla Legge di Bilancio. “È chiaro che se arriva una manovra inadeguata… Guardi, noi abbiamo in testa un’idea chiara: questa è una manovra importante in cui tutti dovranno avere coraggio. Se no il coraggio lo chiediamo agli italiani”.

Ti potrebbe interessare
Politica / Copisteria Montecitorio: salasso a sei zeri in atti parlamentari
Politica / Scontro tra Salvini e Gelmini sulle critiche a Berlusconi
Cronaca / Giorgio Napolitano operato a Roma
Ti potrebbe interessare
Politica / Copisteria Montecitorio: salasso a sei zeri in atti parlamentari
Politica / Scontro tra Salvini e Gelmini sulle critiche a Berlusconi
Cronaca / Giorgio Napolitano operato a Roma
Politica / Berlusconi: “L’Europa convinca Kiev ad accettare le richieste di Putin”
Politica / Pnrr, l’agenda degli incontri di Cingolani con i lobbisti scompare dal sito: “Serve più trasparenza”
Politica / “I partiti non fanno più politica”: la storica intervista di Berlinguer a Scalfari sulla Questione Morale
Politica / “Vestito inappropriato”: cronista allontanata da Montecitorio. Poi le scuse: “È stato un errore”
Politica / Segreti di Stato: il buco nero della direttiva Draghi sui dossier Nato
Politica / D’Alema a TPI: “Nel pensiero di Berlinguer la sinistra può trovare le risposte ai problemi di oggi”
Politica / Facciamo eleggere: la campagna per le amministrative del Forum Disuguaglianze e Diversità. “Sosteniamo chi si batte per giustizia sociale e ambientale”