Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:11
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Politica

Governo, Giuseppe Conte rinuncia e rimette l’incarico a Mattarella: salta il governo

Immagine di copertina
Conte nell'incontro al Quirinale con Mattarella.

Si riapre così una crisi politica che dura da oltre due mesi. Duro attacco del leader M5S Di Maio: Incomprensibile scelta di Mattarella. Salvini: torniamo alle urne

Il premier incaricato Giuseppe Conte ha rimesso il mandato dopo l’incontro con il presidente della Repubblica Mattarella. Ora si riapre la crisi. Intanto duro attacco del leader del M5S al Quirinale. E Salvini: “Torniamo al voto”.

Termina così, in poco più di quattro giorni, il tentativo di formare un governo da parte di Conte. Il Segretario generale del Colle, Ugo Zampetti, lo ha annunciato per primo intorno alle 20 dopo che il prof. Conte ha tenuto un incontro con Mattarella di oltre un’ora.

Conte, che ha parlato dopo Zampetti, ha ringraziato Di Maio e Salvini. Messaggio breve e sintetico. Finisce così la sua esperienza.

Il leader del M5S ha attaccato duramente il Colle, sostenendo che è inutile a questo punto che in Italia si voti visto che a decidere sono “le agenzie di rating”. “Quello che è successo è incredibile. Collegatevi perché ho qualcosa da dirvi”.

Il leader della Lega ha detto: “ora torniamo al voto”.

Si riapre così una crisi politica che dura da oltre due mesi, da quando cioè in seguito alle elezioni del 4 marzo è stato impossibile trovare un accordo per formare un governo.

Mattarella, che è intervenuto poco dopo, ha detto di aver agevolato in ogni modo il tentativo di M5s-Lega di formare un governo.

“Nessuno può dire che io sia un ostacolo al governo del cambiamento. Il mio ruolo è di garanzia, senza imposizioni. La nomina del ministro dell’Economia è un messaggio immediato. L’incertezza ha posto in allarme risparmiatori e investitori. Sui ministri il Quirinale non può subire imposizioni. Nelle prossime ore prenderò un’iniziativa”, ha detto Mattarella.

Il nodo principal e da scegliere era ancora il ministro dell’Economia indicato da M5S e Lega: Paolo Savona (leggi qui per approfondimenti).

Ti potrebbe interessare
Politica / Monti: “Gli italiani? Hanno uno scarso livello di preparazione. Mia frase sull’informazione e il Covid infelice”
Politica / Quirinale, stop di Forza Italia a Draghi: “Se va al Colle si vota”. Ipotesi Cartabia prima donna premier
Politica / Draghi e i giovani: dialoghi sul futuro
Ti potrebbe interessare
Politica / Monti: “Gli italiani? Hanno uno scarso livello di preparazione. Mia frase sull’informazione e il Covid infelice”
Politica / Quirinale, stop di Forza Italia a Draghi: “Se va al Colle si vota”. Ipotesi Cartabia prima donna premier
Politica / Draghi e i giovani: dialoghi sul futuro
Politica / Renzi perde pezzi: il senatore Grimani lascia Italia Viva per il gruppo Misto
Politica / Il Viminale spende in calendari e zodiaco
Politica / Filarmonica internazionale Casellati: la mamma premia, il figlio dirige
Cronaca / Vaccino obbligatorio per tutti i lavoratori, l’ipotesi al vaglio del governo Draghi
Politica / Draghi sui migranti: “Arrivi 6 volte superiori al 2019, l’Italia non può fare da sola”
Politica / La rete di potere dell’avvocato renziano Alberto Bianchi della Fondazione Open
Politica / Non solo Renzi: così Mr. Astrazeneca cercava sponde anche nel M5S