Covid ultime 24h
casi +15.204
deceduti +467
tamponi +293.770
terapie intensive -20

Le Iene, durissima accusa a Conte in diretta tv: “Hai mentito”

Di Giovanni Macchi
Pubblicato il 3 Dic. 2019 alle 10:27 Aggiornato il 3 Dic. 2019 alle 22:27
499
Immagine di copertina
Giuseppe Conte e l'inviato de Le Iene

Le Iene contro il presidente del Consiglio Giuseppe Conte: “Hai mentito sul concorso all’università e Alpa”

Durissime accuse al presidente del Consiglio Giuseppe Conte, finito nel mirino de Le Iene per via della questione delicata del concorso universitario e di Guido Alpa, suo maestro. Martedì 3 dicembre, in prima serata su Italia 1, Le Iene manderanno in onda un servizio in cui smaschererebbero il presidente del Consiglio, mostrando una serie di “documenti inediti e clamorosi, secondo i quali Giuseppe Conte nella vicenda del concorso all’università e del suo rapporto professionale col maestro e mentore Guido Alpa, non avrebbe detto tutta la verità”.

L’affondo è pesantissimo: “Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha mentito agli italiani”, si legge sul sito de Le Iene. Il premier avrebbe mentito, secondo il programma di Mediaset, rispetto al concorso con il quale nel 2002 è diventato professore ordinario di diritto privato all’Università di Caserta.

Il programma ha già trattato in passato la questione, ma torna con nuovi documenti inediti “che smentiscono tutte le versioni date sinora dal premier su questa storia”. Le due Iene Antonino Monteleone e Marco Occhipinti erano andati a fondo per capire se si fosse trattato di un concorso universitario regolare, “dato che un’eventuale comunanza di interessi economici tra commissario d’esame (Guido Alpa, appunto) e candidato avrebbe fatto scattare l’incompatibilità di Alpa come esaminatore di Conte”.

Le Iene si domandano se il premier abbia detto tutta la verità. Del rapporto con Alpa, Conte ha già detto molto: sul suo curriculum vitae si legge addirittura che “Dal 2002 ha aperto con il prof. avv. Guido Alpa un nuovo studio legale dedicandosi al diritto civile, diritto societario e fallimentare”. Conte, nel 2018, con una lettera inviata a La Repubblica ha cercato di spiegare meglio la questione precisando che i due all’epoca erano “coinquilini”: condividevano la segreteria e il numero telefonico, ma con distinte attività professionali e in spazi diversi.

Le prove de Le Iene dimostrerebbero il contrario e cioè che i due sarebbero stati molto più che semplici “coinquilini”. “Come si evince dal documento mostrato in esclusiva dalle Iene, l’avvocato Conte era domiciliato presso lo studio Alpa in via Sardegna, dove lo stesso Guido Alpa in un’intervista mai smentita racconta che il giovane Conte fosse suo ospite”, si legge sul sito de Le Iene.

Credit: Le Iene

In serata è arrivata la replica al servizio delle Iene sul concorso del 2002 con cui il premier Giuseppe Conte divenne Professore di diritto privato. Palazzo Chigi ribadisce: “all’epoca del concorso e anche successivamente non c’è mai stata un’associazione professionale, formale o anche solo sostanziale, tra Alpa e Conte. Né tantomeno c’è mai stato un conto corrente unico o comunque utilizzato da entrambi. È assolutamente scorretto, quindi, affermare che ci sia una fattura in comune tra Guido Alpa e Giuseppe Conte”.

499
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.