Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 06:00
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Politica

Riaperture, Gelmini: “Più di 11 regioni verso il giallo. Coprifuoco? Ascoltato il Cts, sarà tolto per gradi”

Immagine di copertina
Credit: ansa foto

Torna la zona gialla in Italia con le riaperture del 26 aprile (qui il calendario con le date) e saranno più di 11 regioni a cambiare fascia. Lo spiega la ministra degli Affari regionali Mariastella Gelmini, intervenuta a “Non stop news” su Rtl 102.5. “Questo ci rallegra – ha aggiunto – perché significa che c’è una riduzione dei contagi, dell’occupazione delle terapie intensive e che l’Rt è stabilmente sotto l’1, ma non è un liberi tutti, lo ribadisco perché abbiamo già commesso errori in buona fede in passato, passando da ondata all’altra”.

A poche ore dall’approvazione del nuovo decreto Covid che regolerà la riapertura del Paese a partire dal 26 aprile, atteso in Consiglio dei ministri alle 17, sono ancora ampie le distanze tra il governo e le Regioni sulle misure da adottare. Il principale oggetto della contesa è il coprifuoco che a quanto si apprende rimarrà alle ore 22 “perché abbiamo ascoltato il Cts”.

“Noi abbiamo proposto alle 22 perché abbiamo ascoltato il Cts e perché questo ritorno a regole normali deve essere graduale per evitare impennate del virus”, ha detto ancora il ministro per gli Affari regionali Maria Stella Gelmini. “È chiaro – ha aggiunto – che da parte del Governo c’è fiducia che i comportamenti corretti delle persone ci porteranno a passare gradualmente dalle 22 alle 23 e alle 24 per poi togliere del tutto il coprifuoco”.

La decisione è già stata presa, avverte il collega all’Agricoltura Stefano Patuanelli, dalla cabina di regia di venerdì scorso. Nonostante questo i governatori, a partire da Massimiliano Fedriga, Eugenio Giani e Stefano Bonaccini, continuano a chiedere che sia spostato sin da subito alle 23, così da dare più fiato alle attività di ristorazione che in zona gialla torneranno ad aprire anche di sera (solo all’aperto).

Leggi anche: 1. Johnson&Johnson, l’Ema: “Possibili legami con rare trombosi. Rapporto rischi benefici rimane positivo” /2. Come funziona l’autocertificazione in attesa del pass vaccinale /3. Estate 2021: in spiaggia con le regole Covid del 2020. Ecco cosa prevedono

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL COVID IN ITALIA E NEL MONDO
TUTTI I NUMERI SUL COVID NEL MONDO
Ti potrebbe interessare
Politica / Renzi: “Non vi preoccupante, entro venerdì avremo un nuovo presidente della Repubblica”
Politica / Quirinale, Salvini: “Il centrodestra farà proposte di alto livello. Non faccio nomi”
Cronaca / Bollette, il governo valuta nuove misure per contrastare i rincari record: oggi cabina di regia e consiglio dei ministri
Ti potrebbe interessare
Politica / Renzi: “Non vi preoccupante, entro venerdì avremo un nuovo presidente della Repubblica”
Politica / Quirinale, Salvini: “Il centrodestra farà proposte di alto livello. Non faccio nomi”
Cronaca / Bollette, il governo valuta nuove misure per contrastare i rincari record: oggi cabina di regia e consiglio dei ministri
Politica / Quirinale, il vice di Conte a TPI: “Pronti a votare con il centrodestra, serve un candidato che unisca”
Politica / Quirinale, Crippa (M5S): “Mattarella resta nome estremamente importante per noi”
Politica / Quirinale, incontro Toti-Renzi: se Berlusconi esce di scena, pronti a unire le forze
Politica / Tradimenti, bigliettini, colpi di scena: il grande romanzo del voto sul Quirinale (di S. Mentana)
Politica / Da Berlusconi a Draghi passando per il Mattarella bis: ecco chi sono i papabili per il Quirinale
Politica / “Io alternativo agli ultra-liberisti, Draghi e Berlusconi hanno fatto danni” (di P. Maddalena)
Politica / Dalla minaccia Berlusconi alla svolta presidenzialista di Draghi: il Quirinale può cambiare i destini dell’Italia