Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 17:05
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Politica

Federazione con Salvini: rivolta in Forza Italia: “Così ci svendiamo”. E Meloni dice no

Immagine di copertina
Silvio Berlusconi e Matteo Salvini Credits: ANSA

Silvio Berlusconi ha aperto all’ipotesi di una federazione tra Forza Italia e la Lega, accogliendo con favore la proposta di Matteo Salvini. Nel suo partito, però, in molti non condividono affatto questa linea. Ad alzare la voce contro l’ipotesi della federazione, in una riunione via Zoom, sono state innanzitutto le ministre Mariastella Gelmini e Mara Carfagna.

Secondo quanto riporta il Corriere della Sera, per entrambe le ministre l’ipotesi federativa equivarrebbe a “svendersi alla Lega”. Ma i malumori in Forza Italia sono diffusi. Anche Maurizio Gasparri, Sestino Giacomini e il leader dei giovani forzisti Marco Bestetti avrebbero espresso la loro contrarietà alla proposta di Salvini.

Intanto, a smarcarsi nettamente dall’ipotesi della federazione è Fratelli d’Italia, secondo cui “la federazione riguarda i gruppi del centrodestra che sono con Draghi, uno strumento per difendersi dallo strapotere della sinistra nella maggioranza. Operazione giusta che però non riguarda FdI”. No secco dunque di Giorgia Meloni e dei suoi.

Sempre secondo il Corriere della Sera, il primo passo della nuova federazione sarebbe l’unione dei gruppi parlamentari tra Lega e Forza Italia, così da formare un’unica compagine di centrodestra di governo: l’obiettivo sarebbe avere maggior peso nelle decisioni e contrastare la forza numerica dei gruppi parlamentari del Pd e dei grillini.

Ma l’obiettivo finale sarebbe ancora più ambizioso, ovvero quello di pesare nella scelta del nuovo presidente della Repubblica e, perché no, di tirare la volata a Silvio Berlusconi, che non ha mai nascosto la sua ambizione di puntare al Colle.

Leggi anche: C’è un posto anche per Renzi nel nuovo centrodestra moderato di Salvini-Berlusconi

Ti potrebbe interessare
Politica / Gallera: "Berlusconi mi ha chiesto di andare a Roma. Pronto per un incarico nazionale"
Politica / Stato di emergenza, Salvini contro Draghi: “No alla proroga, non ci sono i presupposti”
Politica / Non solo Grillo: Massimo D’Alema celebra “i grandi meriti del Partito Comunista Cinese”
Ti potrebbe interessare
Politica / Gallera: "Berlusconi mi ha chiesto di andare a Roma. Pronto per un incarico nazionale"
Politica / Stato di emergenza, Salvini contro Draghi: “No alla proroga, non ci sono i presupposti”
Politica / Non solo Grillo: Massimo D’Alema celebra “i grandi meriti del Partito Comunista Cinese”
Politica / Ora il Governo deve tirare fuori i dati. È un nostro diritto. Su AstraZeneca e mix vaccinale non sappiamo nulla (di L. Telese)
Politica / La "trappola" di Berlusconi: convincere Meloni a entrare nel partito unico
Politica / Barca a TPI: “La dote ai 18enni è stata spiegata male. Draghi? Un conservatore. E il suo Pnrr non ha visione”
Politica / Salvini: “Ora liberiamo gli italiani dall’obbligo della mascherina”
Politica / Vaccini, De Luca ci ripensa: anche la Campania si adegua al "mix vaccinale"
Politica / Nomine Rai, le anticipazioni su TPI: spuntano due nuovi nomi per i vertici di Viale Mazzini
Politica / Speranza: “A fine luglio Italia fuori dallo stato d’emergenza. AstraZeneca? Nessuno è una cavia da laboratorio”