Europarlamentarie M5S, oltre 37mila iscritti hanno votato al primo turno

Gli iscritti alla piattaforma Rousseau hanno votato per scegliere i candidati del Movimento 5 stelle alle elezioni europee 2019

Di Anna Ditta
Pubblicato il 30 Mar. 2019 alle 10:08 Aggiornato il 12 Set. 2019 alle 01:17
0
Immagine di copertina
Credit: Alberto PIZZOLI / AFP)

Ieri, 29 marzo, gli iscritti alla piattaforma Rousseau hanno votato per scegliere i candidati del Movimento 5 stelle alle elezioni europee 2019. A votare sono stati oltre 37mila iscritti, per un totale di 106.121 preferenze espresse, secondo quanto riporta il Blog delle stelle.

“I risultati sono stati depositati presso due notai”, si legge nel post. “Nei prossimi giorni renderemo noti i nomi dei candidati che accederanno al secondo turno, che avverrà su base circoscrizionale e il dettaglio delle preferenze ricevute dagli altri candidati al voto. I risultati completi, con l’indicazione delle preferenze ricevute anche dai candidati piu’ votati sara’ pubblicato al termine del secondo turno, così da non influenzare il voto”.

“Siamo orgogliosi di questo ennesimo traguardo raggiunto da Rousseau e dal Movimento 5 Stelle che si conferma l’unica realtà politica italiana che offre agli iscritti la possibilità concreta di partecipare direttamente alla scelta dei candidati per gli appuntamenti elettorali”.

Gli iscritti avevano a disposizione 5 preferenze, cioè cinque nomi da “spuntare” con un unico voto (qui chi sono i candidati e come funzionano le votazioni su Rousseau).

Tra i profili dei 2.600 aspiranti candidati M5S per le Europee ci sono l’ex Iena Dino Giarrusso  e Gianluca Maria Calì, imprenditore palermitano minacciato dalla mafia. Sono molti anche gli europarlamentari uscenti, che hanno proposto la loro ricandidatura. Tra questi Fabio Massimo Castaldo, Dario Tamburrano e Ignazio Corrao.

Il primo turno delle “Europarlamentarie” si è svolto su base regionale. I primi dieci candidati che, in ogni regione, avranno preso più voti passeranno al secondo turno, durante il quale, su base circoscrizionale, che usciranno i nomi finali.

Toccherà invece al capo politico del Movimento Cinque Stelle, Luigi Di Maio, scegliere i nomi dei 5 capilista nelle 5 circoscrizioni: Nord-Est; Nord-Ovest; Centro; Sud; Isole.

La piattaforma Rousseau, che consente agli iscritti di scegliere i candidati del Movimento, è stata usata alcune settimane fa per decidere la linea dei grillini sul caso Diciotti. Il voto degli iscritti ha deciso di “assolvere” Salvini e i senatori M5S hanno poi votato quasi tutto contro l’autorizzazione a procedere nei confronti del ministro dell’Interno.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.