Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 22:02
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Politica

Eur Spa. Lo strappo di Zingaretti, non augura buon lavoro al nuovo Cda

Immagine di copertina

I mancati auguri di buon lavoro ai nuovi vertici di Eur Spa da parte di Zingaretti fanno molto rumore. Il Presidente della Regione ha diffuso stamane una nota in cui si dice deluso della mancata conferma al vertice di una delle aziende più importanti per Roma di Antonio Rosati, suo uomo di fiducia tanto da essere stato nominato prima assessore al bilancio alla Provincia di Roma e poi amministratore unico di Arsial (l’agenzia regionale per lo sviluppo dell’agroalimentare). Delusione causata dalla mancanza di giustificazioni rispetto a un cambio non motivato da ragioni di merito. Anche secondo Zingaretti, infatti, il lavoro di Rosati in questi mesi è stato “ottimo”.

“Mi è dispiaciuto che Antonio Rosati abbia lasciato la guida dell’Eur Spa dove ha svolto un ottimo lavoro – scrive Zingaretti – .A Abbiamo collaborato bene su molti temi in ultimo con la straordinaria esperienza dell’hub vaccinale alla Nuvola”.

La nota del Governatore si chiude senza gli auguri di buon lavoro al nuovo Cda, una consolidata prassi istituzionale che non può essere sfuggita all’uomo che amministra da 14 anni ininterrottamente le maggiori istituzioni romane e regionali. Un vero e proprio “strappo”, quello del solitamente cauto Zingaretti, che fa molto rumore.

Ti potrebbe interessare
Politica / Meloni a Tripoli: “Rafforzata collaborazione con l’autorità libica in relazione alla guardia costiera”
Politica / Crosetto sotto attacco dell’ex premier russo Medvedev: “È uno sciocco raro”
Politica / L’ex M5s Giarrusso entra nel Pd: “Sto con Bonaccini, all’Italia serve più sinistra”
Ti potrebbe interessare
Politica / Meloni a Tripoli: “Rafforzata collaborazione con l’autorità libica in relazione alla guardia costiera”
Politica / Crosetto sotto attacco dell’ex premier russo Medvedev: “È uno sciocco raro”
Politica / L’ex M5s Giarrusso entra nel Pd: “Sto con Bonaccini, all’Italia serve più sinistra”
Politica / Pista anarchica per gli attacchi ai diplomatici italiani a Barcellona e Berlino: cinque fermati
Politica / Carcere per i clienti delle prostitute e per chi si apparta in auto: la proposta di legge di Fratelli d’Italia
Politica / Zelensky a Sanremo, da Calenda a Conte si allarga il fronte dei politici contrari
Politica / Revelli a TPI: “Meloni sta realizzando una rivoluzione conservatrice mai riuscita a nessuno in Italia”
Politica / Il ministro Valditara premia il merito degli amici suoi
Politica / Giorno della memoria, Meloni: “La Shoah rappresenta l’abisso dell’umanità”
Politica / Cannabis, il botta e risposta tra Schlein e Salvini sulla legalizzazione