Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 21:58
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Politica

Esclusivo TPI – Tutti i (costosissimi) voli privati noleggiati dalla Fondazione Open per Renzi &Co.

Immagine di copertina
Credit: Anadolu Agency via AFP

Non solo il volo a Washington da 135mila euro. Come rivela l’inchiesta Open, i costosissimi taxi privati dei cieli per Matteo e il suo cerchio magico erano una vera e propria passione. A spese della Fondazione

Non poteva fare a meno di un aereo con cui recarsi a Washington e tornare rapidamente in Italia. Quell’invito ricevuto da Bill Clinton per la cerimonia ad Arlington in ricordo di Bob Kennedy era «una roba da seghe» e poi era necessario far presto a rientrare a Roma per votare la sfiducia a quelle «merde» del Movimento 5 Stelle. Open nel 2018 ha così alla fine pagato a Renzi un aereo: 135mila euro. «Matteo ha perso la testa?», commentavano l’ex ministro Luca Lotti e il presidente della Fondazione, l’avvocato Alberto Bianchi. Ma dalle novantamila pagine di atti depositati dalla Procura della Repubblica di Firenze al termine dell’inchiesta sulla Fondazione diventata la cassaforte dei renziani emerge che quell’investimento non è stato un’eccezione.

renzi fondazione open voli

Il Giglio Magico, ultimato il trasloco da Firenze a Roma e prese saldamente in mano le redini del potere, nel Pd e come azionisti di maggioranza al Governo, era entrato nel jet set. E come tutti i veri vip per l’ex premier e i suoi fedelissimi sembra fosse diventata un’abitudine saltare da un aereo all’altro, partendo proprio da quei taxi dell’aria privati e costosissimi, che fanno però capire subito chi conta e chi no. A svelare alla Guardia di finanza le rotte renziane è stata una dipendente di K-Air srl, una società di Albenga parte del Gruppo Orsero, impegnata nel trasporto aereo non di linea con una flotta di sei velivoli progettati e costruiti da Piaggio Aero Industries, poi messa in liquidazione. L’impiegata ha assicurato alle Fiamme gialle di essersi occupata dei rapporti…
Continua a leggere l’articolo sul settimanale The Post Internazionale-TPI: clicca qui

Ti potrebbe interessare
Politica / “Io alternativo agli ultra-liberisti, Draghi e Berlusconi hanno fatto danni” (di P. Maddalena)
Politica / Quirinale, Draghi lavora alla sua candidatura e avvia le “consultazioni” per il suo successore: Colao tra i favoriti
Cronaca / Vertice del centrosinistra sul Quirinale, Letta: “Nessuna intesa sui nomi, ne parleremo con il centrodestra”
Ti potrebbe interessare
Politica / “Io alternativo agli ultra-liberisti, Draghi e Berlusconi hanno fatto danni” (di P. Maddalena)
Politica / Quirinale, Draghi lavora alla sua candidatura e avvia le “consultazioni” per il suo successore: Colao tra i favoriti
Cronaca / Vertice del centrosinistra sul Quirinale, Letta: “Nessuna intesa sui nomi, ne parleremo con il centrodestra”
Cronaca / Beppe Grillo, l’accusa della procura: “Ha veicolato le richieste di Moby ai politici”. Le pressioni in chat a Toninelli
Politica / Grillo indagato, cosa c’è da sapere sull’inchiesta per traffico di influenze
Politica / Quirinale, Sgarbi: “Berlusconi è triste, l’operazione scoiattolo s’è fermata”
Politica / Salvini: “Penso che Draghi sarà premier anche nei prossimi mesi”
Politica / Imbarazzo al Senato: durante un convegno del M5S sulla Pa spunta un video porno
Politica / Quirinale, Salvini molla Berlusconi: “In arrivo una proposta della Lega per il Colle”
Politica / Scoppia la polemica nel Movimento 5 Stelle dopo le “due strade per il Quirinale” di Bettini