Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 12:11
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Politica

In Emilia-Romagna la più votata è Elly Schlein, la candidata che ha affrontato Salvini

Immagine di copertina
Elly Schlein Credit: Ansa

Record dell'europarlamentare ex Pd, la cui domanda scomoda fece scappare Salvini: oltre 22mila preferenze

Con 15.975 preferenze a Bologna, altre 3.896 a Reggio Emilia e ancora 2.227 a Ferrara, Elly Schlein è la candidata che ha ricevuto più voti in Emilia Romagna per le elezioni del 26 gennaio. 22mila preferenze in totale, un record assoluto, che fa impallidire anche gli sfidanti candidati nel Pd.

35 anni, capolista della lista Emilia-Romagna Coraggiosa, nata con la benedizione di Vasco Errani e Pierluigi Bersani per “ridare una casa” a sinistra a chi in questi anni l’ha persa, l’ex europarlamentare aveva deciso di rivolgersi alla componente femminista ed ecologista della regione, in appoggio al candidato del centrosinistra Stefano Bonaccini.

Ad aver pesato nella sua campagna elettorale c’è sicuramente anche l’episodio del confronto cercato e voluto con Matteo Salvini, il leader della Lega, onnipresente al fianco (ma spesso anche come uomo solo al comando) della candidata del centrodestra Lucia Borgonzoni. Elly Schlein ha costruito passo dopo passo il suo successo che l’ha portata a ottenere la bellezza di 22.098 voti, ripartiti tra le province di Bologna, Reggio Emilia e Ferrara.

Curiosamente, nella rossa Emilia-Romagna, erano sempre i candidati della Democrazia Cristiana a raggiungere i successi personali più clamorosi. Si pensi a Ermanno Gorrieri nel 1970 che, nella provincia di Modena, riuscì ad accumulare 18.050 voti. Risultati di livello furono anche quelli toccati da Virginangelo Marabini nel 1985 (in provincia di Bologna, sempre per la DC, riuscì a ottenere 15.888 voti) o da Pierluigi Castagnetti che, quasi scientificamente, è stato in grado di ripetere pressoché lo stesso dato (intorno alle 13.200 preferenze) in tre elezioni consecutive dal 1975 al 1985.

Con i nuovi partiti e il superamento del vecchio schema da prima repubblica, avvicinarsi a quota 20mila è stato praticamente impossibile per chiunque.

Un’altra strada (“Coraggiosa”) per fare politica forse è possibile.

Leggi anche:

L’ex europarlamentare Elly Schlein a Salvini: “Perché non siete venuti a riunioni sui negoziati di Dublino?” | VIDEO

“I fascisti sono tornati per colpa di chi ha governato in questi anni”: TPI intervista Elly Schlein (Possibile)

Elezioni regionali in Emilia-Romagna 2020, i risultati: Bonaccini batte Borgonzoni. Male il Movimento 5 Stelle
Ti potrebbe interessare
Politica / Chi è Amalia Bruni, candidata Pd-M5S alle elezioni regionali Calabria 2021
Politica / Chi è Enrico Michetti, candidato del centrodestra alle elezioni amministrative Roma 2021
Opinioni / Con le Agorà vogliamo costruire un nuovo centrosinistra popolare (di Nicola Oddati)
Ti potrebbe interessare
Politica / Chi è Amalia Bruni, candidata Pd-M5S alle elezioni regionali Calabria 2021
Politica / Chi è Enrico Michetti, candidato del centrodestra alle elezioni amministrative Roma 2021
Opinioni / Con le Agorà vogliamo costruire un nuovo centrosinistra popolare (di Nicola Oddati)
Politica / Chi è Roberto Gualtieri, candidato del Pd alle elezioni amministrative Roma 2021
Politica / Chi è Virginia Raggi, candidata M5S alle elezioni amministrative Roma 2021
Politica / Elezioni amministrative Roma 2021: i programmi dei candidati sindaco
Politica / Elezioni amministrative Roma 2021, i candidati: da Raggi a Calenda, tutti i nomi in lizza per il ruolo di sindaco
Politica / Elezioni amministrative Roma 2021, i candidati presidenti dei municipi
Politica / Maurizio Costanzo scende in campo. Vota Raggi ma fa il tifo per Zingaretti
Politica / Dopo lo scoop di TPI, Michetti minimizza. Ma portò lui quei voti a Gualtieri