Me
HomePolitica

Elezioni Sicilia 2019, i candidati ai ballottaggi comunali

Di Anton Filippo Ferrari
Pubblicato il 12 Mag. 2019 alle 21:46 Aggiornato il 12 Set. 2019 alle 01:16
Immagine di copertina

Elezioni Sicilia 2019 candidati ballottaggi | Elenco | Gela, Castelvetrano, Caltanissetta, Mazara del Vallo, Monreale

ELEZIONI SICILIA 2019 CANDIDATI BALLOTTAGGI – Oggi, domenica 12 maggio 2019, i cittadini di cinque comuni siciliani sono tornati alle urne per il secondo turno delle elezioni amministrative 2019 in Sicilia.

Qui gli exit poll dei ballottaggi delle elezioni Sicilia 2019

I cittadini fino alle ore 23 hanno quindi avuto la possibilità di scegliere il loro sindaco, che non era stato eletto al primo turno lo scorso 28 aprile (qui i risultati del primo turno).

La legge prevede che nei comuni con popolazione superiore a 15mila abitanti, qualora nessun candidato sindaco ottenga la maggioranza assoluta dei voti validi necessari per essere eletto al primo turno, si procede dopo due settimane al ballottaggio tra i due candidati che hanno ottenuto al primo turno il maggior numero di voti.

Ma quali sono i candidati sindaco nei cinque comuni interessati dal voto? Eccoli nel dettaglio:

Elezioni Sicilia 2019 candidati ballottaggi | L’elenco

Ecco chi sono i candidati sindaco nei comuni siciliani al voto:

Gela (CL): Cristoforo Greco, candidato da liste civiche al cui interno ci sono Pd e Forza Italia (36,28 per cento) sfida Giuseppe Spata, appoggiato da Fdi, Udc e Lega (30,57 per cento).

Castelvetrano (TP): Nel comune trapanese, che torna al voto per la prima volta dopo lo scioglimento per mafia, la sfida è fra Calogero Martire, sostenuto da liste civiche, (30,30 per cento) e Enzo Alfano del M5s (28,49 per cento).

Mazara del Vallo (TP): Per la poltrona di primo cittadino si sfidano Salvatore Quinci del centrosinistra (31,51 per cento) e Giorgio Randazzo, appoggiato da varie liste tra cui la Lega (24,25 per cento).

Monreale (PA): Per il secondo turno si sfidano Alberto Arcidiacono, sostenuto da liste civiche e da “Diventerà bellissima”, il movimento del governatore Nello Musumeci (23,94 per cento) e Pietro Capizzi del centrosinistra (21,20 per cento).

QUI I RISULTATI DEL VOTO