Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 17:50
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Politica

Zingaretti candidato sindaco a Roma? Possibile solo se Raggi si ritira dalla corsa

Immagine di copertina

Elezioni romane. Nicola Zingaretti ha i migliori sondaggi e vincerebbe con tutti, ma continua a dire di non avere nessuna intenzione a candidarsi. Vuole rimanere in Regione a vaccinare i suoi concittadini per combattere la pandemia ancora non sconfitta. Su questo sembra irremovibile.

Per Zingaretti c’è anche un altro grosso problema sulla via del Campidoglio: la Raggi in campo. L’ex segretario del Pd ha fatto dell’alleanza coi 5 Stelle l’architrave della sua linea al Nazareno, anche se, per dirla tutta, la linea dell’alleanza coi grillini è stata poi ribadita dallo stesso Letta, che anzi l’ha addirittura rafforzata con la scelta del maggioritario che “costringerà” Pd e M5s ad unirsi prima delle elezioni.

“Zingaretti non può proprio candidarsi contro la Raggi e i 5 Stelle a Roma, dopo che addirittura ha portato i grillini nella sua giunta in Regione”, dicono dalla Pisana. Tradotto per i non addetti ai lavori significa che, se la Raggi si facesse da parte, Pd e Movimento 5 Stelle potrebbero finalmente riuscire a mettere in piedi una candidatura unitaria e forse allora, perché no, Zingaretti potrebbe decidere di scendere in campo. Ma per il momento persino Conte ha tentato di dissuadere la Raggi, senza nessun risultato.

Se Zingaretti ci pensa, chi è invece prontissimo alla grande corsa per il Campidoglio è l’ex ministro dell’Economia Roberto Gualtieri. Al Nazareno, però, continuano a prendere tempo. Ma, per sbloccare l’intricata vicenda, è possibile che nei prossimi giorni il Pd decida per il via libera alle primarie (Covid permettendo) per fine giugno, lasciando così a Gualtieri la possibilità di fare un ulteriore passo verso il Comune di Roma.

Comunque se al Pd non sanno ancora chi candidare, sono certi di chi sarà lo sfidante al ballottaggio per il centrodestra: quel Guido Bertolaso che anche dal Nazareno considerano uno sfidante ostico con buoni sondaggi. Ma battibile.

Leggi anche: Viaggio nell’ex borgata di San Basilio dove spopola la Raggi: qui la sindaca di Roma è al 60%

Ti potrebbe interessare
Politica / Dini scrocca il Financial Times al Senato? Il quotidiano britannico gli regala l’abbonamento gratis
Politica / Matteo Ricci a TPI: “Sono il primo giallorosso d’Italia”
Politica / L’audio di Salvini scuote il centrodestra: “Da Fratelli d’Italia troppe rotture di coglioni”
Ti potrebbe interessare
Politica / Dini scrocca il Financial Times al Senato? Il quotidiano britannico gli regala l’abbonamento gratis
Politica / Matteo Ricci a TPI: “Sono il primo giallorosso d’Italia”
Politica / L’audio di Salvini scuote il centrodestra: “Da Fratelli d’Italia troppe rotture di coglioni”
Politica / Berlusconi vuole un uomo solo alla guida del centrodestra: tre i nomi riservati
Politica / Incontro tra Berlusconi, Salvini e Meloni: “Centrodestra compatto". Ma in Forza Italia scoppia il caso Gelmini
Politica / Aumenti bollette, Draghi annuncia nuovi provvedimenti per tutelare le fasce deboli
Politica / Grillo difende il reddito di cittadinanza: “Una delle riforme sociali più importanti della storia”
Politica / Bilancio, governo approva documento programmatico: addio a Quota 100, più controlli sul Reddito di cittadinanza
Politica / Camera, il ritorno di Enrico Letta: standing ovation del Pd. “Non chiederemo il voto anticipato”
Politica / Assalto squadrista alla Cgil, Lamoregese: “Respingo accuse di strategia della tensione”