Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 08:29
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Politica

A Roma Zingaretti batterebbe tutti come candidato sindaco: i sondaggi riservati

Immagine di copertina
Nicola Zingaretti, 'ex segretario del Pd. Credit: ANSA

Il governatore del Lazio ha detto più volte che non ha alcuna intenzione di correre per il Campidoglio, ma questo potrebbe mettere in difficoltà il suo partito

Il governatore della Regione Lazio Nicola Zingaretti sarebbe il candidato del centrosinistra con le maggiori probabilità di vittoria nella corsa a sindaco di Roma, nelle elezioni amministrative del 10 ottobre. A scriverlo è Fabio Martini su La Stampa, citando alcuni sondaggi politici riservati commissionati nell’ultimo mese e mezzo proprio da Zingaretti e dal suo successore alla guida dei dem, Enrico Letta. I sondaggi sono stati commissionati a due diversi istituti.

Al secondo turno, il presidente della Regione Lazio, secondo questi sondaggi, batterebbe ogni rivale: da Guido Bertolaso, più volte indicato come possibile candidato del centrodestra, a Carlo Calenda, leader di Azione, fino alla sindaca uscente Virginia Raggi, che, nonostante le divisioni nel Movimento Cinque Stelle, resta molto popolare in alcune periferie romane (qui il reportage di Niccolò Di Francesco da San Basilio).

Parlando delle amministrative a Roma, Goffredo Bettini, ex parlamentare dem e voce storica del partito. ha detto in un’intervista al Corriere della Sera: “Zingaretti sarebbe, a mio avviso, la candidatura più forte. Per ovvie ragioni. Anche sulla vaccinazione nel Lazio, sta dimostrando di essere un fuoriclasse sul piano amministrativo”.

Il Pd ha la soluzione a portata di mano, insomma. Ma non sarà così semplice: Zingaretti ha detto più volte pubblicamente e privatamente che non ha alcuna intenzione di correre per il Campidoglio, ma questo potrebbe mettere in difficoltà il suo partito.

Nelle intenzioni di voto rilevate dalla Ipsos, ad esempio, Bertolaso riuscirebbe ad avere la meglio – anche se con un margine sottile – contro l’ex ministro dell’Economia del Pd Roberto Gualtieri, che non ha escluso la possibilità di correre. Su queste basi, Zingaretti potrebbe anche ripensarci, purché si riesca a trovare un accordo con Calenda e venga risolto il nodo M5S.

Leggi anche: Viaggio nell’ex borgata di San Basilio dove spopola la Raggi: qui la sindaca di Roma è al 60%

Ti potrebbe interessare
Politica / Porta a Porta, solo uomini da Bruno Vespa per parlare d’aborto. La presidente Rai Soldi richiama il conduttore
Politica / D’Antuono (Volt) a TPI: “Elezioni europee? Serve una riforma elettorale. Ecco cosa vogliamo fare”
Politica / Ilaria Salis candidata alle Europee: “Se eletta va subito liberata”
Ti potrebbe interessare
Politica / Porta a Porta, solo uomini da Bruno Vespa per parlare d’aborto. La presidente Rai Soldi richiama il conduttore
Politica / D’Antuono (Volt) a TPI: “Elezioni europee? Serve una riforma elettorale. Ecco cosa vogliamo fare”
Politica / Ilaria Salis candidata alle Europee: “Se eletta va subito liberata”
Politica / Europee, Ilaria Salis vicina alla candidatura con Avs
Politica / Mattarella: “Il rischio che il conflitto in Medio Oriente si allarghi è drammaticamente presente”
Politica / Draghi: “Proporrò un cambiamento radicale per l’Unione europea”
Politica / Luciano Canfora rinviato a giudizio per diffamazione verso Meloni
Politica / Giustizia sociale e ambientale: dialogo tra il cardinale Zuppi e Fabrizio Barca
Politica / "Nelle carceri italiane ho visto l'inferno"
Politica / Attacco dell’Iran a Israele, colloquio tra Giorgia Meloni ed Elly Schlein: l’Italia si unisce nel condannare Teheran