Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 07:26
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Politica

Elezioni regionali 2020, i voti ai partiti: Pd primo, Lega seconda, crolla il Movimento 5 Stelle

Immagine di copertina

Elezioni regionali 2020, i voti ai partiti: Pd primo, seconda Lega, tracollo M5S

Il Pd è la lista più votata alle elezioni regionali: è il risultato di un’elaborazione condotta da YouTrend, che ha sommato i voti dei partiti nelle 6 Regioni in cui si è votato il 20 e 21 settembre 2020. Secondo il calcolo, effettuato quando lo scrutinio era al 99,6%, dunque, il Partito Democratico ha ottenuto 1.769.336 di voti, pari al 19,8% dei consensi, risultando di gran lunga la lista più votata alle elezioni Regionali. Seconda la Lega con il 13,9%, corrispondenti a 1.237.285 di preferenze, a cui però va aggiunto il 10,3 ottenuto dalla lista Zaia in Veneto. Fratelli d’Italia, invece, ottiene 948.643 voti e si piazza al terzo posto con il 10,6% dei consensi. Tracollo del Movimento 5 Stelle, che si ferma al 7,4%, frutto dei 658.050 voti ottenuti nelle 6 Regioni, mentre Forza Italia si colloca al 5,4% con 481.981 voti ottenuti. Italia Viva, invece, registra 373.935 preferenze, ottenendo il 4,2% dei consensi.

Leggi anche: 1. L’unico governo oggi possibile (di Giulio Gambino) / 2. La rivincita di Emiliano: solo contro tutti, zittisce anche i nemici interni e salva il PD (e Conte) / 3. Le ossa rotte di Salvini in Toscana e Veneto: il declino del leader leghista

TUTTO SULLE ELEZIONI REGIONALI 2020
TAGLIO DEI PARLAMENTARI: TUTTO SUL REFERENDUM COSTITUZIONALE
Ti potrebbe interessare
Politica / Conte: “Mi candiderò a Politiche. Entrerò in Parlamento dalla porta principale”
Politica / Berlusconi strizza l’occhio al M5S: “Ha dato voce a disagio reale che merita rispetto”
Politica / I sindacati si spaccano: Cgil e Uil proclamano lo sciopero generale, la Cisl non aderisce
Ti potrebbe interessare
Politica / Conte: “Mi candiderò a Politiche. Entrerò in Parlamento dalla porta principale”
Politica / Berlusconi strizza l’occhio al M5S: “Ha dato voce a disagio reale che merita rispetto”
Politica / I sindacati si spaccano: Cgil e Uil proclamano lo sciopero generale, la Cisl non aderisce
Opinioni / Il PD è davvero pronto a un bagno di sangue in nome di Giuseppe Conte? (di S. Mentana)
Politica / Calenda pronto a sfidare Conte nel collegio di Roma 1: “I 5 Stelle hanno devastato la Capitale”
Politica / Renzi: “Se il Pd candida Conte a Roma lo farà senza di noi. È un seggio parlamentare, non un banco a rotelle”
Politica / Monti: “Gli italiani? Hanno uno scarso livello di preparazione. Mia frase sull’informazione e il Covid infelice”
Politica / Quirinale, stop di Forza Italia a Draghi: “Se va al Colle si vota”. Ipotesi Cartabia prima donna premier
Politica / Draghi e i giovani: dialoghi sul futuro
Politica / Renzi perde pezzi: il senatore Grimani lascia Italia Viva per il gruppo Misto