Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 18:19
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Politica

La strategia di Meloni: “È in vantaggio, ad agosto meglio stare in silenzio e non disturbare la gente”

Immagine di copertina

Giorgia Meloni non ha preso troppi impegni per il mese di agosto, convinta che la strategia giusta da adottare in questo momento sia quella del silenzio. D’altronde, negli ultimi anni ha urlato abbastanza e in più occasioni i suoi slogan, che le sono valsi persino “meme” e parodie trash. Caricature che non hanno fatto altro che accrescere la sua popolarità. Così adesso Meloni “non ha bisogno di farsi fotografare con le mani ai fianchi come ha fatto Matteo Salvini sulla barca a Lampedusa”, avrebbe detto un membro del suo entourage, secondo quanto riporta Repubblica. L’agenda di incontri della leader di Fratelli d’Italia è vuota almeno per i prossimi dieci giorni, perché ad agosto “non bisogna rompere le scatole alla gente”.

Niente discorsi urlati, dunque, moderazione, qualche intervista. Dopo quella concessa a Fox News e una serata alla Versiliana in cui è stata intervistata dal direttore del Tg2 Gennaro Sangiuliano, il suo volto apparirà solo sui manifesti elettorali almeno fino a settembre, quando la campagna elettorale entrerà nel vivo. “Un tempo bisognava gridare per farsi sentire, adesso la gente viene da te”, ha spiegato il deputato Luca De Carlo, il coordinatore regionale del Veneto, secondo cui oggi attorno a Meloni si respira tutto un altro clima.

Complice anche il lavoro dei suoi fedelissimi, Guido Crosetto, teologo del partito e fautore del presidenzialismo che vorrebbe inserire in Costituzione, e il fedelissimo europarlamentare Raffaele Fitto, che ha già introdotto Meloni alla presidente del Parlamento Europeo Roberta Metsola un mese fa. Il piano è quello di favorire tavoli di riforme che siano “condivise”, all’insegna di alcuni punti fermi: no alla patrimoniale, salda collocazione atlantica, nessun aumento alle tasse, linea dura sull’immigrazione, come ribadito nel pezzo pubblicato dal Corriere della Sera sulla tragedia delle Marcinelle. Seguendo questa traiettoria, secondo i suoi, il partito ora dato al 25 per cento potrebbe crescere di altri cinque punti prima del 25 settembre.

Ti potrebbe interessare
Politica / Nel paese natale di Conte M5S all’85%, il sindaco: “Conte mi ha scritto commosso”
Politica / Cirinnà (Pd): “Ha perso il partito, Letta mai sentito e mai lo risentirò”
Politica / Renzi rompe il silenzio: "Meloni ringrazi Letta"
Ti potrebbe interessare
Politica / Nel paese natale di Conte M5S all’85%, il sindaco: “Conte mi ha scritto commosso”
Politica / Cirinnà (Pd): “Ha perso il partito, Letta mai sentito e mai lo risentirò”
Politica / Renzi rompe il silenzio: "Meloni ringrazi Letta"
Politica / Pd, parte il totosegretario: da Bonaccini a Schlein, i candidati alla successione di Letta
Politica / Giorgia Meloni festeggia la vittoria alle elezioni in palestra
Politica / Totoministri, Meloni chiude a Salvini: non avrà il Viminale o altri ministeri chiave
Politica / La sorella di Giorgia Meloni: "Non è vero che è contro l'aborto"
Politica / La mamma di Giorgia Meloni: "Ora tolga subito la vergogna del Rdc"
Politica / Bossi fuori dal Parlamento dopo 35 anni: "Dal Nord messaggio chiaro, va ascoltato". Maroni: "Alla Lega serve un nuovo segretario"
Politica / Salvini: "Abbiamo pagato sostegno a Draghi ma non mi dimetto"