Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 08:14
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Politica

La mappa sulle elezioni europee: chi ha vinto in ciascun paese, com’è il nuovo parlamento

Immagine di copertina

Elezioni europee risultati | La mappa – Onda nera, dicevano molti analisti prima delle Elezioni. I sondaggi erano molto più cauti, e continuavano a dare un sostanziale vantaggio dei partiti “tradizionalisti”, popolari in primis e socialisti e liberali dopo. E così è stato le urne hanno parlato chiaro: i popolari hanno ottenuto 177 seggi, i socialisti 146, i liberali 107, i verdi 69, mentre i sovranisti, conservatori ed euroscettici si fermano a 174 seggi totali (62 Ecr, 58 Enl, 54 Efdd).

L’unica maggioranza possibile è quella dei grossi partiti tradizionali, di centro destra, centro sinistra e liberali, a cui probabilmente si aggiungeranno i Verdi, se il compromesso sarà raggiunto.

Ma come hanno votato i singoli paesi? Di che colore è il partito politico che in ciascun paese si è guadagnato più voti?

La mappa qui di seguito mostra in un colpo d’occhio qual è il partito più votato:

Al netto della grandezza dei rispettivi paesi, e del numero dei seggi proporzionale a ciascun partito, che significa che il peso specifico all’interno del parlamento Ue sia ben diverso, notiamo come i popolari reggano nella maggior parte dei paesi, in articolare est Europa.

I socialisti avanzano nella penisola iberica, in Svezia e in Olanda, mentre i sovranisti si prendono l’Italia, che nella precedente legislatura era un baluardo dei Socialisti, la Francia, in un sostanziale testa a testa con Macron, che è affiliato di Alde. I liberali invece risultano il partito più votato in Repubblica Ceca, Danimarca, Estonia e Lussemburgo.

Qui di seguito invece, la grandezza dei gruppi politici, a cui sono affiliati gli europarlamentari eletti in ciascun paese:

Per i dettagli sui risultati delle Elezioni europee in ciascun paese, vi invitiamo a consultare questo articolo.

Qui invece la composizione del prossimo parlamento Ue e gli scenari delle possibili maggioranze.

Ma, a differenza dei risultati delle Europee, chi governa in Europa? Di che colore politico sono i governi nazionali? E come si discostano dalla mappa che abbiamo visto all’inizio dell’articolo? Ecco una panoramica:

Ti potrebbe interessare
Politica / Draghi-Conte, lunedì l’incontro. L’ex premier: “Valuteremo se restare”
Politica / Grillo pubblica un post contro i traditori: “Si sentono eroi ma non lo sono”. Di Maio: “Basta picconare il governo”
Ambiente / Papa Francesco: “La Natura ce la sta facendo pagare”
Ti potrebbe interessare
Politica / Draghi-Conte, lunedì l’incontro. L’ex premier: “Valuteremo se restare”
Politica / Grillo pubblica un post contro i traditori: “Si sentono eroi ma non lo sono”. Di Maio: “Basta picconare il governo”
Ambiente / Papa Francesco: “La Natura ce la sta facendo pagare”
Politica / Oggi telefonata Draghi-Conte, lunedì il faccia a faccia a Palazzo Chigi
Politica / Deputata Fdi: "Ius scholae sostenuto dai partiti che regalano la droga per strada"
Economia / Bollette, nuovo decreto contro il caro energia. Draghi: “Evitati aumenti fino al 45%”
Politica / Draghi: “Il governo non rischia e non esiste senza il M5S. Questa è l’ultima legislatura da premier”
Politica / Governo, Di Maio: “Quello visto in questi giorni è uno spettacolo indecoroso”
Politica / Adinolfi a TPI: “L’aborto è come il divorzio, quando non c’era l’Italia era più bella e sana”
Politica / Salvini attacca Pd e M5s: “Non possiamo accettare forzature su ius scholae e cannabis”