Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 22:15
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Politica

Elezioni, l’ex procuratore antimafia De Raho tra i candidati sul tavolo di Conte

Immagine di copertina

Sul tavolo del presidente grillino Giuseppe Conte c’è l’ipotesi della candidatura di Federico Cafiero de Raho nelle liste del M5S alle prossime elezioni, uno dei nomi autorevoli che sopperirebbe alla fuoriuscita dei Big dalla corsa dopo la conferma del limite al doppio mandato. Attuale presidente del teatro Mercadante di Napoli, fino allo scorso febbraio il magistrato è stato procuratore nazionale Antimafia e antiterrorismo, dopo una carriera spesa in prima linea nelle indagini contro la criminalità organizzata.

L’ex procuratore ormai in pensione si è sempre tenuto distante dalla politica ma negli ultimi anni alla Direzione nazionale antimafia si è contraddistinto per il suo impegno nel sociale. “Andate nelle scuole e parlate con i più giovani. Fate comprendere loro i contenuti e il significato dell’impegno contro le mafie”, ha detto ai colleghi durante il discorso pronunciato alla vigilia del pensionamento. Quando ha assunto la carica di presidente del Mercadante, ha esortato alla “resistenza culturale” attraverso il teatro. Anche un altro dei predecessori di Cafiero alla Dna, Piero Grasso, una volta in pensione è entrato in Parlamento, diventando presidente del Senato.

Intanto il sociologo Domenico De Masi ha smentito le indiscrezioni che lo volevano tra i “papabili”, facendo sapere che non parteciperà alla corsa. “Ho 84 anni e sulla base della mia teoria dell’ozio creativo e della mia cultura napoletana, ho cercato sempre di salvaguardare la qualità della vita. Ora più che mai sono geloso di questa qualità e non la rovinerei con un impegno politico gravoso. Quindi escludo assolutamente l’eventualità di una cosa del genere, non c’è stata mai nella mia testa”, ha dichiarato ieri. De Raho dal canto suo non si è ancora pronunciato.

 

Ti potrebbe interessare
Politica / Le ragazze di Non una di meno alla Boldrini: “Ma per quelle come noi di periferia che cosa avete fatto?! Niente!”
Politica / Il ritorno di Michetti: “Sono il Maradona dell’amministrazione ma i poteri forti non mi vogliono”
Politica / Liguria, la proposta di FdI: sportelli “pro vita” in tutti gli ospedali in cui si pratica l’aborto
Ti potrebbe interessare
Politica / Le ragazze di Non una di meno alla Boldrini: “Ma per quelle come noi di periferia che cosa avete fatto?! Niente!”
Politica / Il ritorno di Michetti: “Sono il Maradona dell’amministrazione ma i poteri forti non mi vogliono”
Politica / Liguria, la proposta di FdI: sportelli “pro vita” in tutti gli ospedali in cui si pratica l’aborto
Politica / Dall’ultracattolico Pillon a Di Maio, Paragone, Sgarbi e Bonino: promossi e bocciati alle urne
Economia / Gas, Cingolani: “Serve il price cap ma i prezzi non torneranno mai al livello di un anno fa”
Politica / Come non hanno votato i giovani: i dati sull’astensionismo
Politica / Lettera di un segretario di Circolo Pd: “Rimettere in discussione tutto, dobbiamo dire al Paese chi siamo”
Politica / La stampa spagnola: “Il padre di Giorgia Meloni fu condannato per traffico di droga”
Politica / Governo, l’ultimatum della Lega: “Appoggio esterno se Salvini non avrà il Viminale”
Politica / Meloni: "Pronti a ridare futuro, visione e grandezza all'Italia"