Covid ultime 24h
casi + 9.789
deceduti +358
tamponi +190.635
terapie intensive +8

Avvisate Draghi che Berlusconi non molla la delega allo Sport. Intanto si muove il Copasir…

Di Marco Antonellis
Pubblicato il 27 Feb. 2021 alle 10:52
22
Immagine di copertina
A sinistra Silvio Berlusconi. A destra Mario Draghi (Credit: Ansa)

La delega allo Sport è rimasta nelle mani di Mario Draghi, ma forse soltanto per il momento, almeno così auspica Silvio Berlusconi. Forza Italia in proposito avrebbe molto da dire ed è pronta a far scendere in pista due “big” del settore come Marco Marin, ex schermidore, e Paolo Barelli, ex nuotatore.

Silvio Berlusconi ha portato a casa soltanto 6 sottosegretari ma ne voleva 7; per questo spera in un “ritorno di fiamma” del premier e che nelle prossime settimane scelga un suo uomo per l’importante delega allo sport.

Intanto, a Montecitorio, Dopo la pausa per la nomina dei sottosegretari, è ripartita a pieni giri la sfida per la vicepresidenza della Camera, lasciata libera dalla neo ministra Mara Carfagna. Anche in questo caso in Forza Italia c’è la fila di pretendenti: Anna Grazia Calabria e Stefania Prestigiacomo su tutti. l’idea, è che la poltrona rimanga in casa Berlusconi anche se non si esclude un colpo di mano della Lega che potrebbe puntare su Barbara Saltamartini.

Nel frattempo si registrano movimenti anche al Copasir. Raffaele Volpi ha scritto ai presidenti di Camera e Senato per capire il da farsi: la Commissione in quanto di “garanzia” deve essere guidata dall’opposizione, quindi dal partito di Giorgia Meloni che già scalpita. Ma ci sarebbe il precedente di Massimo D’Alema che rimase al vertice del Copasir anche con il cambio del governo da Berlusconi a Monti. Ovviamente la Lega spera che anche in questo caso la storia si possa ripetere. E che possa tenersi la presidenza.

Leggi anche: 1. Nuovo DPCM Draghi? Identico a quelli di Conte. Oggi cambia solo che il Recovery lo gestiscono Giorgetti, Brunetta e Gelmini /2. Renzi manda avanti Bonaccini: parte l’opa di Base riformista al Pd. Obiettivo: annientare Zinga come fatto con Conte (di M. Antonellis) /3. Sottosegretari horror: la “cultura” leghista e quella classe politica che ci meritiamo (di G. Cavalli)

22
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.