Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 11:50
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Politica

Draghi presenta il Recovery Plan alla Camera: “Sfida epocale per cambiare l’Italia”

Immagine di copertina
Il premier Mario Draghi. Credit: Ansa

Recovery Plan, oggi Draghi lo presenta alla Camera: “Sfida epocale”

Dopo l’approvazione del Cdm, oggi, lunedì 26 aprile, il premier Mario Draghi presenta il Recovery Plan alla Camera, mentre domani, martedì 27, sarà al Senato.

Il Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr), che è già stato trasmesso alle Camere e che entro il 30 aprile verrà inviato alla Commissione europea, prevede oltre 200 miliardi di euro di aiuti, che in sei anni dovrebbero risollevare l’economia del Pase, in ginocchio dopo l’epidemia di Covid.

“Si tratta di un intervento epocale, che intende riparare i danni economici e sociali della crisi pandemica, contribuire a risolvere le debolezze strutturali dell’economia italiana, e accompagnare il Paese su un percorso di transizione ecologica e ambientale. Il Piano ha come principali beneficiari le donne, i giovani e il Mezzogiorno e contribuisce in modo sostanziale a favorire l’inclusione sociale e a ridurre i divari territoriali” si legge nel comunicato stampa di Palazzo Chigi sul Piano nazionale di ripresa e resilienza.

“Il Piano prevede inoltre un investimento significativo sui giovani e le donne. Una nuova strategia di politiche per l’infanzia è cruciale per invertire il declino di fecondità e natalità. I giovani beneficiano dei progetti nei campi dell’istruzione e della ricerca, del ricambio generazionale nella pubblica amministrazione e del rafforzamento del Servizio civile universale”.

“Per i ragazzi e le ragazze, sono stanziati fondi per l’estensione del tempo pieno scolastico e per il potenziamento delle infrastrutture sportive a scuola.In particolare, è promossa l’attività motoria nella scuola primaria, anche in funzione di contrasto alla dispersione scolastica” si legge ancora nel comunicato.

“Per quanto riguarda le donne, il Piano prevede misure di sostegno all’imprenditoria femminile e investimenti nelle competenze tecnico-scientifiche delle studentesse.Inoltre, l’ampliamento dell’offerta di asili, il potenziamento della scuola per l’infanzia e il miglioramento dell’assistenza ad anziani e disabili aiuteranno indirettamente le donne, che spesso devono sostenere la maggior parte del carico assistenziale delle famiglie.Per perseguire le finalità relative alle pari opportunità -generazionali e di genere – il Governo intende inserire per le imprese che parteciperanno ai progetti finanziati dal Next generation Eu previsioni dirette a condizionare l’esecuzione dei progetti all’assunzione di giovani e donne”.

Nelle intenzioni del governo, il “Pnrr contribuisce a ridurre il divario tra il Mezzogiorno e il resto del Paese. L’impatto complessivo del Pnrr sul Pil nazionale fino al 2026 è stimato in circa 16 punti percentuali. Per il sud, l’impatto previsto è di circa 24 punti percentuali”.

Secondo quanto si legge nel Piano, sono 26 gli interventi normativi da attuare entro otto settimane affinché i soldi del Recovery Plan vengano spesi in modo produttivo ed efficiente.

Tra questi, un decreto semplificazioni, da approvare entro fine maggio, un altro disegno di legge sugli appalti pubblici, legge delega per la riforma fiscale entro il 31 luglio e una legge annuale per la concorrenza.

Leggi anche: Recovery Plan, fonti Ue: “L’Italia rischia di non rispettare la scadenza per la presentazione del piano”. Ma Palazzo Chigi smentisce

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL COVID IN ITALIA E NEL MONDO

TUTTI I NUMERI SUL COVID NEL MONDO

Ti potrebbe interessare
Politica / Il Senato approva con 207 sì. Ora passa alla Camera
Politica / Draghi: "I vaccini sono un bene comune globale, dobbiamo abbattere gli ostacoli"
Politica / Ddl Zan, via libera alla discussione in Commissione Giustizia: “Nessun accorpamento, il testo resta com’è”
Ti potrebbe interessare
Politica / Il Senato approva con 207 sì. Ora passa alla Camera
Politica / Draghi: "I vaccini sono un bene comune globale, dobbiamo abbattere gli ostacoli"
Politica / Ddl Zan, via libera alla discussione in Commissione Giustizia: “Nessun accorpamento, il testo resta com’è”
Politica / Conte contro Casaleggio: "Non può fermarci. La legge lo obbliga a darci i dati"
Politica / Retroscena TPI – Roma, Pd in pressing su Zingaretti: “Ma lui teme lo sgambetto in Regione del M5S”
Politica / Comunali Roma, Pd in pressing su Zingaretti: “La decisione entro sabato”
Politica / Ddl Zan, Meloni: “Che cos’è il gender? Guardi, non l’ho mai capito bene”
Milano / Milano, Albertini si ritira: crescono le azioni di Lupi, ma crollano quelle di Salvini
Cronaca / Fedez, il direttore di Rai3: "Valutiamo una querela". Il rapper non arretra: "Ho i mezzi per difendermi"
Politica / Franco Di Mare in Vigilanza: "Da Fedez c'è stata manipolazione"