Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 13:02
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Politica

Draghi premiato da Kissinger a New York: “Niente ambiguità su autocrazie, far rispettare linee rosse”

Immagine di copertina

Draghi premiato da Kissinger a New York: “Niente ambiguità su autocrazie, far rispettare linee rosse”

“L’invasione russa dell’Ucraina rischia di inaugurare una nuova era di polarizzazione. Un’era che non abbiamo visto dalla fine della guerra fredda”. È l’avvertimento lanciato da Mario Draghi a New York, all’inizio del discorso con cui ieri ha accettato il “World Statesman Award”. Il premio, assegnato dalla “Appeal of Conscience Foundation”, è andato negli scorsi anni a capi di stato e di governo come Angela Merkel, Mikhail Gorbaciov e Shinzo Abe. Ieri a consegnarlo al presidente del Consiglio è stato Henry Kissinger, segretario di stato americano durante le amministrazioni Nixon e Ford. “Ho grande rispetto per lui e per la sua grande visione e capacità di analisi”, ha detto di Draghi il veterano della diplomazia, oggi 99enne.

Nel suo intervento, Draghi ha lanciato un allarme sul rischio di una nuova guerra fredda. “La questione di come trattiamo con le autocrazie definirà la nostra capacità di plasmare il futuro comune per molti anni a venire”, ha detto l’ex presidente della Banca centrale europea. “Quando tracciamo una linea rossa, dobbiamo farla rispettare. Quando prendiamo un impegno, dobbiamo onorarlo”, ha aggiunto. “Le autocrazie prosperano sfruttando la nostra esitazione. Dovremmo evitare l’ambiguità, per non pentircene in seguito. Infine, dobbiamo essere disposti a collaborare, purché ciò non significhi compromettere i nostri principi fondamentali”.

Riguardo l’Ucraina, Draghi ha sottolineato ancora una volta che solo Kiev “può decidere quale pace sia accettabile, ma dobbiamo fare tutto il possibile per favorire un accordo quando finalmente sarà possibile”. “L’Unione Europea e il G7, insieme ai nostri alleati, sono rimasti fermi e uniti a sostegno dell’Ucraina, nonostante i tentativi di Mosca di dividerci. La nostra ricerca collettiva per la pace continua, come dimostra l’accordo per sbloccare milioni di tonnellate di cereali dai porti sul Mar Nero”, ha affermato il capo del governo, che ha voluto ricordare l’ex premier giapponese Shinzo Abe, ucciso lo scorso luglio. “Vorrei rendere omaggio al compianto Shinzo Abe, che è salito su questo palco lo scorso anno e ha ricevuto questo premio. Abe credeva fermamente nel dovere del Giappone di contribuire alla stabilità globale. Ha agito con forza per rinvigorire l’economia giapponese, attraverso una combinazione di politica fiscale, politica monetaria e di riforme dal lato dell’offerta. La vita di Abe è stata tragicamente interrotta, ma la sua eredità sopravvive, tra la gente del Giappone e oltre”.

Ti potrebbe interessare
Politica / Dall’ultracattolico Pillon a Di Maio, Paragone, Sgarbi e Bonino: promossi e bocciati alle urne
Economia / Gas, Cingolani: “Serve il price cap ma i prezzi non torneranno mai al livello di un anno fa”
Politica / Come non hanno votato i giovani: i dati sull’astensionismo
Ti potrebbe interessare
Politica / Dall’ultracattolico Pillon a Di Maio, Paragone, Sgarbi e Bonino: promossi e bocciati alle urne
Economia / Gas, Cingolani: “Serve il price cap ma i prezzi non torneranno mai al livello di un anno fa”
Politica / Come non hanno votato i giovani: i dati sull’astensionismo
Politica / Lettera di un segretario di Circolo Pd: “Rimettere in discussione tutto, dobbiamo dire al Paese chi siamo”
Politica / La stampa spagnola: “Il padre di Giorgia Meloni fu condannato per traffico di droga”
Politica / Governo, l’ultimatum della Lega: “Appoggio esterno se Salvini non avrà il Viminale”
Politica / Meloni: "Non credete alla bugie, lavoriamo a squadra di livello"
Politica / La Russa a Fratoianni: “Sei un comunista italiano”. La replica: “Meglio che fascista, sempre”
Politica / Migranti sbarcati in Calabria, Salvini: “Serve qualcuno che difenda i confini, qualche idea ce l’abbiamo”
Politica / Governo: “Draghi non ha stretto alcun patto a garanzia Meloni in Ue”