Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 13:08
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Politica

Draghi mercoledì alla camera, ecco chi del M5s è pronto a votare la fiducia

Immagine di copertina

Sono circa una ventina i parlamentari del Movimento 5 Stelle pronti a votare la fiducia mercoledì. La maggioranza seguirà, comunque, la linea di Giuseppe Conte, ma la spaccatura rimane. Ad aver espresso già il sostegno all’esecutivo: Soave Alemanno, Elisabetta Maria Barbuto, Niccolò Invidia, Federica Dieni, Giulia Grillo, Luca Sut, Rosalba Cimino, Azzurra Cancelleri, Vita Martinciglio, Diego De Lorenzis, Elisa Tripodi, Celeste D’Arrando e Gabriele Lorenzoni. Alcuni governisti avevano già dichiarato il loro sostegno all’esecutivo pubblicamente, altri si sono aggiunti nella giornata di domenica. I numeri, però, potrebbero salire e arrivare, quindi, a venti. Ci sarebbero, inoltre, anche il capogruppo alla Camera, Davide Crippa, e i ministri Fabiana Dadone e Federico D’Incà.

Il ministro 5 stelle per i rapporti con il Parlamento ha, infatti, lanciato un allarme durante il Consiglio nazionale del Movimento. In caso di dimissioni, alcuni provvedimenti rischierebbero di saltare. Un voto anticipato rischierebbe di mettere in difficoltà anche “l’esecuzione delle riforme collegate al Pnrr e i progetti collegati”.

Secondo la deputata Vittoria Baldino, invece, la fiducia “incondizionata al governo sarebbe un suicidio politico clamoroso”. Anche la senatrice Giulia Lupo segue la linea di Conte: “Noi siamo per la coerenza e la linearità da cui siamo partiti”. E ha aggiunto: “Agli ultimi tiratori scelti che sono rimasti per completare un progetto di distruzione interno al Movimento, chiedo di avere dignità e lasciare adesso”.

Ti potrebbe interessare
Politica / L’ultima dote di Draghi: Maserati per rappresentanza politica e tanti saluti alla transizione energetica
Politica / Scompaiono i virologi, svanisce la pandemia. In campagna elettorale non c’è traccia del Covid
Politica / Calenda su Berlusconi: “Il Cavaliere non è in sé, non va eletto”
Ti potrebbe interessare
Politica / L’ultima dote di Draghi: Maserati per rappresentanza politica e tanti saluti alla transizione energetica
Politica / Scompaiono i virologi, svanisce la pandemia. In campagna elettorale non c’è traccia del Covid
Politica / Calenda su Berlusconi: “Il Cavaliere non è in sé, non va eletto”
Politica / Berlusconi: “Con il presidenzialismo Mattarella si deve dimettere e si vota il nuovo Capo dello Stato”
Politica / Elezioni, Renzi prende in giro Berlusconi per i video e lo imita | VIDEO
Politica / Di Maio risponde a Di Battista: “È del partito dei bulletti. Ma d’accordo su una cosa: il M5S non è quello che abbiamo fondato”
Politica / Altro che largo ai giovani: 5 milioni di fuorisede non potranno votare, ma la politica non cambia la legge
Politica / Renzi: “Letta alla Nato? Così ci ritroviamo i russi in Portogallo”
Politica / "Programma per l'Italia": il piano del centrodestra per governare
Politica / “La sinistra imbarca la Cucchi e l’ivoriano”: polemiche per il titolo di Libero su Aboubakar Soumahoro