Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 21:49
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Politica

Decreto Aiuti, che fine ha fatto il tetto al contante da 5mila euro? Sparito dalla bozza

Immagine di copertina

Il testo del Decreto Aiuti quater non è stato ancora pubblicato nella Gazzetta Ufficiale ma nell’ultima bozza manca una norma oggetto di accesa discussione: l’innalzamento della soglia per l’utilizzo del contante da 1.000 a 5.000 euro, a partire dal primo gennaio 2023.

Che fine ha fatto? Come spiega Repubblica, a misura sul contante era indicata nel comma 2 dell’articolo 6 della bozza che è entrata alla riunione del Consiglio dei ministri, ma non figura più nell’ultima versione del decreto, datata 16 novembre. Fonti di governo dicono che non è un dietrofront e che “il tetto al contante resterà quello indicato durante il Cdm”, sarà cioè portato a 5 mila euro. Le stesse fonti aggiungono che la misura sarà inserita nella manovra o comunque nel decreto fiscale che accompagnerà la legge di bilancio, attesa lunedì sul tavolo del Consiglio dei ministri. La decisione di alzare il tetto al contante è stata accompagnata da numerose polemiche. “Se queste indiscrezioni venissero confermate sarebbe un favore a corrotti ed evasori, un segnale negativo e un grande passo indietro per l’Italia”, aveva dichiarato a TPI il leader del Movimento 5 Stelle Giuseppe Conte a poche ore dalla riunione del Consiglio dei ministri che ha esaminato la norma.

Ti potrebbe interessare
Politica / Stop al salario minimo, l’opposizione prepara una legge popolare
Politica / Giorgia Meloni: “Si è parlato senza pietà delle mie questioni personali”
Politica / Il diritto all’oblio oncologico è legge. Il Senato ha dato il via libera all’unanimità
Ti potrebbe interessare
Politica / Stop al salario minimo, l’opposizione prepara una legge popolare
Politica / Giorgia Meloni: “Si è parlato senza pietà delle mie questioni personali”
Politica / Il diritto all’oblio oncologico è legge. Il Senato ha dato il via libera all’unanimità
Politica / Il ministro Sangiuliano diffida Radio 1: “Basta prendermi in giro”
Opinioni / Il governo si è fermato a Ciampino? (di A. Casu)
Opinioni / Un po’ di coraggio! Diamo il diritto di voto ai sedicenni
Opinioni / Altro che nazionalizzazioni: Giorgia vende tutto
Politica / Morta Marisa Rodano, ultima deputata della prima legislatura: aveva 102 anni
Opinioni / La sinistra assiste impotente al crollo della separazione tra i poteri
Esteri / Non solo Wilders: le lezioni dall’Olanda alla classe politica