Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 08:20
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Politica

Crisi governo, Letta: “Giorno di follia, il Parlamento si è messo contro l’Italia”

Immagine di copertina

Dopo la decisione del centrodestra di non votare la fiducia, il segretario del Partito Democratico, Enrico Letta, ha scritto su Twitter: “In questo giorno di follia il Parlamento decide di mettersi contro l’Italia”. Il leader dem ha proseguito scrivendo: “Noi abbiamo messo tutto l’impegno possibile per evitarlo e sostenere il governo Draghi. Gli italiani dimostreranno nelle urne di essere più saggi dei loro rappresentanti”.

Fonti del Pd hanno poi fatto sapere che da oggi partiranno i preparativi alla campagna elettorale “parlando agli italiani”. “L’Italia è diversa, è migliore di questo Parlamento”, hanno detto. Hanno aggiunto, inoltre, di aver preferito “l’interesse generale, della nazione, a quello di parte”, sottolineando come l’impegno a favore del governo Draghi sia continuato “per tutta la giornata, fino all’ultimo momento utile, poco fa”. Dal Nazareno hanno poi spiegato: “Abbiamo fatto il possibile per convincere i partiti di maggioranza a pensare agli italiani e non a se stessi. Non ci siamo riusciti, ma la nostra linearità pagherà nel Paese”.

Il Pd ha detto di essere orgoglioso “di avere sostenuto con lealtà il Governo Draghi”. È, inoltre, grato al premier e fiero del lavoro che è stato fatto insieme a lui “per il bene del Paese”. Ha, poi, aggiunto: “Oggi è stata una giornata drammatica per l’Italia. Le scelte di Lega e Forza Italia da una parte e del M5S dall’altra sono gravi, sbagliate. Purtroppo, sarà tutto il Paese – i cittadini e le cittadine, a partire da quelli più fragili e più spaventati – a pagare il conto di queste scelte”. Dal Nazareno hanno sostenuto che “chi ha affossato il governo Draghi è andato contro l’Italia”.

 

Ti potrebbe interessare
Politica / Schlein e Renzi abbracciati, Conte obbedisce al ct La Russa. E la Nazionale Politici batte i Cantanti
Politica / Pier Silvio Berlusconi: "L'aeroporto intitolato a mio padre? Non mi sono piaciute le modalità"
Politica / Roberta Metsola rieletta presidente del Parlamento europeo
Ti potrebbe interessare
Politica / Schlein e Renzi abbracciati, Conte obbedisce al ct La Russa. E la Nazionale Politici batte i Cantanti
Politica / Pier Silvio Berlusconi: "L'aeroporto intitolato a mio padre? Non mi sono piaciute le modalità"
Politica / Roberta Metsola rieletta presidente del Parlamento europeo
Politica / “Sono il civile De Luca”: la nuova gelida stretta di mano tra Meloni e il governatore
Politica / Luca Zaia: “Armi a Kiev? È giunto il tempo della diplomazia”
Politica / La stoccata di Geppi Cucciari al ministro Sangiuliano e a TeleMeloni: “Applaudite, qua non possiamo coprire i fischi”
Politica / Il ministro Sangiuliano contestato, ma su Rai 1 i fischi si trasformano in applausi: i video a confronto
Politica / Il monito di Mattarella contro la "democrazia della maggioranza”
Politica / Città contro campagna e il fattore banlieues: la mappa del voto in Francia
Politica / La lettera di Meloni a FdI: “Noi abbiamo fatto i conti con il fascismo, non c’è spazio per i nostalgici”