Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 21:18
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Politica

Crisi di governo, la rivolta nel M5S contro Di Maio: “Resti fuori dal nuovo esecutivo”

Immagine di copertina
Foto: Luigi Di Maio

Una spaccatura nel gruppo pentastellato

Crisi di governo, rivolta M5S contro Di Maio

Una rivolta contro Luigi Di Maio, ritenuto colpevole di pensare troppo ai propri interessi, di anteporli a quelli del M5S. È quella andata in scena in questi giorni nel movimento pentastellato e confermata dalle conversazioni riservate delle chat interne. Il retroscena è stato pubblicato oggi dal quotidiano La Stampa, che racconta come gli attriti siano emersi con i veti posti dal capo politico nel corso della trattativa con il Pd per un accordo di governo.

> Governo news, l’accordo dipende da Di Maio: pressing di Grillo e dei 5 Stelle

Di Maio agli interlocutori Dem avrebbe provato ad ottenere sia vicepresidenza del Consiglio che ministero dell’Interno, rischiando di far saltare la possibile intesa. Le richieste del ministro sarebbero stata la principale causa dello stop al dialogo in alcune fasi.

La Stampa parla di un colonnello di peso del Movimento 5 Stelle che, seduto su un divanetto a Montecitorio, ha mostrato la rissa tra pentastellati in chat. Gli oppositori di Di Maio, dalle mosse del capo politico, avrebbero visto il tentativo di salvare se stesso. Ma il desiderio sarebbe quello di vederlo in un ruolo minore, se vorrà rimanere nel nuovo esecutivo Conte. “Restino fuori dal nuovo governo”, è il pensiero espresso.

Una volta chiuso l’accordo di governo con il Pd gli oppositori vorrebbero poi depotenziare Di Maio all’interno del partito. L’obiettivo potrebbe essere raggiunto da una parte mettendo in soffitta gli uomini a lui più vicini e dall’altra, affiancandogli un direttorio allargato. È un po’ quello che è successo negli ultimi giorni di confronto sulla crisi di governo, quando insieme ai capigruppo di Camera e Senato si sono seduti al tavolo i capigruppo delle commissioni parlamentari.

Nel corso delle trattative con il Pd sarebbero state avviate anche trattative parallele con esponenti del Pd. Come rivela ancora La Stampa, con alcune telefonate nelle ultime ore è stato avviato un lavoro silenzioso per portare l’ex capo della Polizia Franco Gabrielli al ministero dell’Interno, che è proprio il dicastero che Di Maio avrebbe voluto per sé.

Ti potrebbe interessare
Politica / La lista della Lega esclusa dalle comunali a Napoli: il Consiglio di Stato conferma la decisione
Politica / "Bertolaso vice di Calenda? Forza Italia vuole lasciare Michetti e guarda al candidato di Azione" (di M. Antonellis)
Politica / Conte a TPI: “Abolire il reddito di cittadinanza? Devono passare sul mio cadavere”
Ti potrebbe interessare
Politica / La lista della Lega esclusa dalle comunali a Napoli: il Consiglio di Stato conferma la decisione
Politica / "Bertolaso vice di Calenda? Forza Italia vuole lasciare Michetti e guarda al candidato di Azione" (di M. Antonellis)
Politica / Conte a TPI: “Abolire il reddito di cittadinanza? Devono passare sul mio cadavere”
Politica / Il marito di Casellati inseguito dal Fisco per 145mila euro di Ici non pagata: la storia sul settimanale di TPI
Politica / Il governo pensa a uno stanziamento di 3 miliardi per limitare l’aumento delle bollette
Politica / M5S: Di Maio, Raggi e Fico in lizza per il comitato di garanzia di Conte
Politica / Roma, il candidato sindaco Roberto Gualtieri suona "Estate" in una jam session con tre musicisti
Politica / Candidata di Forza Italia al municipio e segretaria del ministro Franco al Mef: la doppia carica di Serena Piccardi
Politica / Il Governo ora vuole limitare l’aumento delle bollette: le misure allo studio
Politica / Il governo frena sull’obbligo vaccinale: Draghi non vuole rompere con Salvini per non perdere il Quirinale