Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 13:19
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Politica

Coronavirus, il viceministro alla Salute Sileri: “Fare più tamponi, solo così sconfiggiamo l’infezione”

Immagine di copertina

È la convinzione del senatore 5 Stelle, risultato anche egli positivo al Covid-19: ecco quali sono le sue condizioni di salute

Coronavirus, la ricetta del viceministro alla Salute Sileri: “Fare più tamponi”

“Dobbiamo fare più tamponi, solo così ne usciamo”: è la convinzione del viceministro Pierpaolo Sileri, anche lui risultato positivo al Coronavirus. Secondo Sileri, infatti, è necessario fare più tamponi a “medici, infermieri, postini, cassieri, operai” ma anche a chi non mostra sintomi, ma è comunque un soggetto a rischio perché a contatto con una persona contagiata dal Covid-19. Il senatore a Cinque Stelle, poi, ha parlato anche dell’eventualità di schierare l’esercito in strada: “Serve se non si rispettano le regole ma mi dicono che le città sono vuote”.

Coronavirus, discorso di Conte sabato 21 marzo: “E’ la sfida più difficile dal dopoguerra”

TUTTE LE NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

Secondo Sileri, inoltre, è necessario tenere sotto osservazione anche coloro che sono a casa perché presentano sintomi lievi. “La quarantena domiciliare va bene per l’asintomatico, ma chi ha sintomi, anche lievi, dovrebbe essere tenuto sotto osservazione perché l’infezione può degenerare in pochi giorni”. Il viceministro, che è anche un medico, racconta come si è accorto di aver contratto il Covid-19. “Avevo uno strano bruciore agli occhi e inoltre in ufficio c’era una persona che aveva la febbre. Ho fatto il tampone ed è risultato positivo, poi, nel frattempo, è arrivata la febbre”. Sileri, che si trova in isolamento domiciliare, ha raccontato successivamente di aver perso progressivamente la perdita del sapore e dell’olfatto, ma che ora febbre e tosse sono passati.

Leggi anche: 1. Coronavirus, l’Italia supera 3mila morti: più della Cina e di tutti gli altri Paesi del mondo 2.  “Un ospedale per i malati ci sarebbe: il Forlanini, ma la Regione lo ha bloccato”. Parla il prof Martelli

Ti potrebbe interessare
Politica / L’ennesimo regalo ai signori del casello: così il governo con la scusa del Covid favorisce Benetton & Co.
Politica / Caso Open, Renzi chiede l’immunità parlamentare: deciderà giunta del Senato
Politica / Caso Regeni, Fico: “Egitto non ha collaborato, grave ferita nei rapporti con l’Italia”
Ti potrebbe interessare
Politica / L’ennesimo regalo ai signori del casello: così il governo con la scusa del Covid favorisce Benetton & Co.
Politica / Caso Open, Renzi chiede l’immunità parlamentare: deciderà giunta del Senato
Politica / Caso Regeni, Fico: “Egitto non ha collaborato, grave ferita nei rapporti con l’Italia”
Politica / Berlusconi: “Voto anticipato? Sarebbe da irresponsabili interrompere Governo. A Forza Italia decido io”
Politica / Dini scrocca il Financial Times al Senato? Il quotidiano britannico gli regala l’abbonamento gratis
Politica / Matteo Ricci a TPI: “Sono il primo giallorosso d’Italia”
Politica / L’audio di Salvini scuote il centrodestra: “Da Fratelli d’Italia troppe rotture di coglioni”
Politica / Berlusconi vuole un uomo solo alla guida del centrodestra: tre i nomi riservati
Politica / Incontro tra Berlusconi, Salvini e Meloni: “Centrodestra compatto". Ma in Forza Italia scoppia il caso Gelmini
Politica / Aumenti bollette, Draghi annuncia nuovi provvedimenti per tutelare le fasce deboli