Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 08:01
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Politica

Coronavirus, aumentano le denunce del Viminale contro chi esce di casa senza motivo: quasi 8mila in un giorno

Immagine di copertina

Coronavirus, aumentano le denunce per non ottemperanza alle disposizioni del governo

Le misure restrittive contro il Coronavirus varate dal governo incontrano ancora resistenza in Italia, dove in questi giorni il bilancio di decessi per Covid-19 ha superato le 2mila persone. Secondo l’ultimo rapporto diffuso dal Viminale, nella sola giornata di ieri, lunedì 16 marzo, ci sono state 7.890 denunce per “inosservanza dei provvedimenti dell’Autorità”, il 13,5 per cento in più rispetto al giorno precedente, quando erano state 6.951. Rispetto a domenica, ieri sono state denunciate 939 persone in più.

Sempre ieri, le persone complessivamente controllate in tutta Italia sono state 172.720, quelle denunciate per “falsa attestazione o dichiarazione a pubblico ufficiale” o “false dichiarazioni sulla identità o su qualità personali proprie o di altri” 229. Dall’11 marzo, giorno di entrata in vigore dell’ultimo decreto che impone il divieto di spostarsi, ad oggi, sono state denunciate in tutto 27.616 persone su un totale di 665.480 controlli effettuati.

Rapporto ministero dell’Interno del 16 marzo 2020 Fonte: Viminale

Anche nell’ambito delle attività commerciali, una buona percentuale di esercenti resiste ai divieti imposti dal governo: gli esercizi controllati lunedì 16 marzo sono stati 97.551, e di questi i titolari denunciati ai sensi dell’articolo 650 del codice penale 217, 97 in più rispetto a domenica. Per 22 esercizi commerciali è stata disposta la sospensione.

Rapporto ministero dell’Interno 16 marzo 2020. Fonte: Viminale

Dall’11 al 15 marzo, i controlli su negozi e attività per cui è stato disposto il fermo – bar, botteghe o ristoranti che favoriscono gli assembramenti e non vendono beni di prima necessità –  sono stati in tutto 317.951 ed hanno portato alla denuncia alle autorità di 1.102 esercenti.

Leggi anche:

1. Il paradosso dei tamponi per il Coronavirus: se un calciatore è positivo fanno test a tutta la squadra, ma non ai medici in prima linea 2. Mascherine gratis per tutti: l’azienda italiana tutta al femminile che ha convertito la produzione industriale per il Coronavirus

3. Coronavirus, i ricercatori cinesi in Italia: “Vi abbiamo portato il plasma con gli anticorpi” 4. Coronavirus, Bergamo: così vengono curati i pazienti, sistemati anche nei corridoi

TUTTE LE NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

Ti potrebbe interessare
Politica / Sulla giustizia nessuno sfiducerà Draghi. “Al massimo 15 contrari nel M5S”
Politica / Milano, il candidato sindaco del centrodestra ammette: “Porto la pistola con me in ospedale. Ne ho titolo”
Politica / Enrico Letta ringrazia Salvini: "Ha fatto bene a vaccinarsi"
Ti potrebbe interessare
Politica / Sulla giustizia nessuno sfiducerà Draghi. “Al massimo 15 contrari nel M5S”
Politica / Milano, il candidato sindaco del centrodestra ammette: “Porto la pistola con me in ospedale. Ne ho titolo”
Politica / Enrico Letta ringrazia Salvini: "Ha fatto bene a vaccinarsi"
Politica / Nel 2020 Italia Viva ha ricevuto donazioni per 900mila euro: ecco chi sono i finanziatori
Politica / La Lega vuole riaprire le discoteche: “C’è razzismo verso i giovani”
Politica / Salvini: "Le parole di Draghi sui vaccini? Ci sono rimasto male"
Politica / Mattarella bacchetta Governo e Parlamento: “Troppi decreti legge anomali, ora basta”
Politica / Dimissioni ministri M5S? Grillo infuriato per le parole di Dadone: "Beppe sta con Draghi"
Politica / Salvini si è fatto la prima dose di vaccino anti-Covid
Politica / Dadone: "Valutare con Conte ipotesi dimissioni ministri M5S"