Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 00:28
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Politica

Conte: “Grillo non dica falsità su di me. Ha chiesto più che una diarchia politica”

Immagine di copertina

L'ex premier assicura: "La contrarietà di un singolo non può fermare questa proposta politica. Non voglio tenere questo progetto nel cassetto"

Giuseppe Conte ha risposto a Beppe Grillo dopo la pubblicazione del video in cui il fondatore e garante del Movimento Cinque Stelle racconta la sua versione dei fatti sul braccio di ferro con l’ex premier. “L’ho detto in conferenza stampa: Io ho sempre rispettato e continuerò a rispettare Beppe Grillo”, ha detto Conte ai giornalisti.

“Gli chiedo solo una cosa pubblicamente: di non dire falsità sul mio conto e sul mio operato perché abbiamo una fittissima corrispondenza documentale”, ha aggiunto, specificando che “se lui mi autorizza sono disposto a pubblicare perché ho agito sempre e agisco sempre in trasparenza”.

Conte ha spiegato che Grillo “ha chiesto più che una diarchia politica quando viene domandata la rappresentanza internazionale, il coordinamento della comunicazione di condividere tutte le scelte degli organi politici e quando finanche chiesto di poter concordare e dunque autorizzare i contratti allo staff di segreteria. Io credo che sia più che una diarchia, ed è umiliante. Lo statuto non è seicentesco ma è medievale da questo punto di vista”.

“Sicuramente c’è tanto sostegno dai cittadini”, ha aggiunto l’ex premier. “Abbiamo fatto un progetto politico, ho lavorato 4 mesi a questo progetto e non vedevo l’ora di condividerlo. Questo progetto politico evidentemente non lo voglio tenere nel cassetto, perché non può essere la contrarietà di una singola persona a fermare questa proposta politica che ritengo ambiziosa e utile anche per il Paese”.

Poco prima Grillo ha attribuito a Conte la colpa dello strappo: “Non si faceva trovare, io gli dicevo di far vedere le bozze a qualcuno. Poi ho fatto quelle battute con i deputati e mi ha fatto una telefonata tempestosa dicendo che mi avrebbe risposto in conferenza stampa”, ha detto.

Leggi ancheRetroscena TPI – Grillo ai suoi: “Conte? Acqua passata”. E non teme la scissione

Ti potrebbe interessare
Politica / Roberto Gualtieri a TPI: "Io vicesindaco Raggi? Mai! Con lei a Roma ai 5S è andata male, non è stata all'altezza"
Politica / Roberto Gualtieri al TPI Fest: “Con Franco il ministero dell’Economia in buone mani”
Politica / Conte e Di Maio negano, ma ieri hanno litigato sulla giustizia: "Dove vuoi arrivare Giuseppe?"
Ti potrebbe interessare
Politica / Roberto Gualtieri a TPI: "Io vicesindaco Raggi? Mai! Con lei a Roma ai 5S è andata male, non è stata all'altezza"
Politica / Roberto Gualtieri al TPI Fest: “Con Franco il ministero dell’Economia in buone mani”
Politica / Conte e Di Maio negano, ma ieri hanno litigato sulla giustizia: "Dove vuoi arrivare Giuseppe?"
Politica / La tragicomica fuga del deputato di Fratelli d'Italia durante la bagarre alla Camera | VIDEO
Politica / Giustizia, tra i reati esclusi dall’improcedibilità manca il disastro ambientale. Europa Verde: “Rischio impunità”
Politica / Sulla giustizia Conte e i 5 Stelle si piegano a Draghi e dagli Usa applaudono Super Mario
Opinioni / La pericolosa deriva degli ultras di Draghi: “Se cade Mario, vogliamo i militari”
Politica / “Fascisti, vergognatevi”: Fratelli d’Italia occupa l’Aula contro il Green Pass, bagarre alla Camera
Politica / “Se cade Draghi, governo militare”: Marcello Sorgi su La Stampa lo ha scritto davvero
Politica / Giustizia, trovato l'accordo col M5S dopo una giornata di tensione in Cdm