Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:46
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Politica

Quando Grillo scriveva: “Conte elevato, ha restituito all’Italia la dignità davanti al mondo intero”

Immagine di copertina

Le frasi di Beppe Grillo pronunciate nei confronti di Conte in questi ultimi giorni sono lame taglienti: “Non ha né visione politica, né capacità manageriali”; “non ha esperienza di organizzazioni, né capacità di innovazione“. Ma non è sempre andata così. Vi ricordate quando Grillo inseriva l’ex premier addirittura tra gli “elevati”?

Estate 2019. Il garante del M5S aveva puntato tutto sull’avvocato alla guida dell’esecutivo. I 5 stelle erano giù pronti ad andare a votare ma Grillo era intervenuto per chiedere ai suoi di affidarsi a un altro “Elevato”, cioè Sergio Mattarella. Così il capo dello Stato aveva cominciato le consultazioni ed era emersa la possibilità di un’alleanza tra 5 stelle e Pd.

E le parole di Grillo di allora, senmbrano lontane anni luce da quelle di oggi: “Conte è tra gli Elevati e ha restituito all’Italia una parte della dignità persa di fronte al mondo intero. Quindi, qualsiasi cosa che preveda di scambiare lui, come facesse parte di un mazzo di figurine del circo mediatico-politico, sarebbe una disgrazia”.

Due anni dopo Grillo ha ribalta tutte le carte in tavola: si è rimangiato le frasi dette su Conte e si è tirato indietro anche sulla guida del Moviemento che lui stesso gli aveva affidato. Ad incorniciare questa schizofrenia politica restano i post, che possono sempre essere riletti per futura memoria.

Ti potrebbe interessare
Politica / Schlein: “Meloni si può battere, ora vogliamo l’Abruzzo”
Opinioni / Il voto in Sardegna non è solo una questione locale
Politica / L’Antifrode Ue ora indaga sulle cooperative della moglie e della suocera di Soumahoro
Ti potrebbe interessare
Politica / Schlein: “Meloni si può battere, ora vogliamo l’Abruzzo”
Opinioni / Il voto in Sardegna non è solo una questione locale
Politica / L’Antifrode Ue ora indaga sulle cooperative della moglie e della suocera di Soumahoro
Politica / Due lauree, quattro lingue, il padre malato, il passato da manager: chi è Alessandra Todde, prima donna alla guida della Sardegna
Politica / Piantedosi: “Condivido richiamo Mattarella, anche sugli insulti. Scontri casi isolati”
Politica / Malumore in Forza Italia per le continue assenze di Marta Fascina
Politica / Sardegna, vince il centrosinistra. La neo-presidente Todde: "Alleanza M5S-Pd unica via". Meloni: "Impareremo dalla sconfitta". Salvini: "Il Governo è saldo"
Politica / Europee, Salvini continua a "corteggiare" Roberto Vannacci
Politica / Elezioni regionali in Sardegna, affluenza in aumento: 44,1% alle 19
Politica / Il richiamo del Colle contro i manganelli ai cortei pro-Palestina, la destra non ci sta: “È colpa della Sinistra e dei provocatori”