Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:03
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Politica

Concessioni balneari: la Lega si oppone al decreto per le mappature. Il ministro Gravaglia “se ne deve occupare il nuovo governo”

Immagine di copertina
Credit: Ansa foto

Il Consiglio dei Ministri ha approvato oggi il decreto legislativo sulle mappature delle concessioni pubbliche nonostante il voto contrario dei tre ministri della Lega, schierati dalla parte dei balneari.

In una nota il ministro leghista del Turismo Massimo Gravaglia ha spiegato: “Abbiamo ritenuto fosse scorretto portare un provvedimento del genere all’esame del Consiglio dei ministri a pochi giorni dalle elezioni. Riteniamo che sia piu’ corretto affidare l’esame di simili provvedimenti al nuovo governo. Inoltre, non c’era alcuna urgenza, visto che il termine per approvare il decreto sulla mappature delle concessioni scade a febbraio del 2023. Il ministero del Turismo non dara’ l’assenso agli altri decreti in materia che prevedono per norma (a differenza di questo) la firma del Turismo. Se ne occupera’ il nuovo governo come e’ giusto che sia”.

Ieri il ministro aveva minacciato di dimettersi se il dlgs fosse stato presentato in Consiglio dei Ministri. “Non ha senso fare una azione che chiaramente sembra politica a una settimana dalle elezioni” aveva protestato Gravaglia.

Ti potrebbe interessare
Politica / Le ragazze di Non una di meno alla Boldrini: “Ma per quelle come noi di periferia che cosa avete fatto?! Niente!”
Politica / Il ritorno di Michetti: “Sono il Maradona dell’amministrazione ma i poteri forti non mi vogliono”
Politica / Liguria, la proposta di FdI: sportelli “pro vita” in tutti gli ospedali in cui si pratica l’aborto
Ti potrebbe interessare
Politica / Le ragazze di Non una di meno alla Boldrini: “Ma per quelle come noi di periferia che cosa avete fatto?! Niente!”
Politica / Il ritorno di Michetti: “Sono il Maradona dell’amministrazione ma i poteri forti non mi vogliono”
Politica / Liguria, la proposta di FdI: sportelli “pro vita” in tutti gli ospedali in cui si pratica l’aborto
Politica / Dall’ultracattolico Pillon a Di Maio, Paragone, Sgarbi e Bonino: promossi e bocciati alle urne
Economia / Gas, Cingolani: “Serve il price cap ma i prezzi non torneranno mai al livello di un anno fa”
Politica / Come non hanno votato i giovani: i dati sull’astensionismo
Politica / Lettera di un segretario di Circolo Pd: “Rimettere in discussione tutto, dobbiamo dire al Paese chi siamo”
Politica / La stampa spagnola: “Il padre di Giorgia Meloni fu condannato per traffico di droga”
Politica / Governo, l’ultimatum della Lega: “Appoggio esterno se Salvini non avrà il Viminale”
Politica / Meloni: "Pronti a ridare futuro, visione e grandezza all'Italia"