Covid ultime 24h
casi +23.232
deceduti +853
tamponi +188.659
terapie intensive +6

Arriva il sì del Senato alla Commissione Segre contro razzismo e antisemitismo: Lega e Forza Italia si astengono

Maggioranza compatta, si astengono Lega, Forza Italia e Fratelli d'Italia. Il voto è stato accolto con un lungo applauso da tutto l'emiciclo, che si è rivolto verso la senatrice a vita

Di Veronica Di Benedetto Montaccini
Pubblicato il 30 Ott. 2019 alle 19:40
7.5k
Immagine di copertina
Lililiana Segre Credit: Ansa

Nasce la commissione razzismo di Liliana Segre: c’è il sì del Senato

Con 151 voti a favore e 98 astenuti (Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia) l’aula di Palazzo Madama ha approvato la mozione di maggioranza a prima firma Liliana Segre, per l’istituzione di una Commissione straordinaria per il contrasto dei fenomeni di intolleranza e razzismo, antisemitismo e istigazione all’odio e alla violenza. Il voto è stato accolto con un lungo applauso da tutto l’emiciclo, che si è rivolto verso la senatrice a vita Segre.

La mozione prevede che la Commissione sia composta da 25 membri e abbia compiti di osservazione, studio e iniziativa per l’indirizzo e controllo sui fenomeni di intolleranza, razzismo, antisemitismo e istigazione all’odio e alla violenza nei confronti di persone o gruppi sociali sulla base dell’etnia, la religione, la provenienza, l’orientamento sessuale, l’identità di genere o di altre particolari condizioni fisiche o psichiche.

Lega e Forza Italia contrarie

Proteste sono arrivate dai banchi di Lega e Fratelli d’Italia, che hanno lamentato una presunta limitazione della libertà d’espressione. “Siamo contro razzismo, violenza, odio e antisemitismo senza se e senza ma”, ha detto il senatore e leader del Carroccio Matteo Salvini. “Tuttavia non vorremmo che qualcuno a sinistra spacciasse per razzismo quello che per noi è convinzione e diritto ovvero il ‘prima gli italianì. Siamo al fianco di chi vuole combattere pacificamente idee fuori dal mondo, però non vogliamo bavagli e stato di polizia che ci riportano a Orwell”.

Una motivazione condivisa anche da Fratelli d’Italia che ha espresso forti riserve sulla mozione della maggioranza: “Quel testo pone molti punti critici. Ad esempio tra le voci di odio nell’attuale risoluzione, vengono messi fuori legge Fratelli d’Italia e quindi per noi diventa un problema. E’ così quando si parla di nazionalismo, etnocentrismo e anche pregiudizi e stereotipi che significano tutto e il contrario di tutto”.

Da qui la conclusione: “Se Segre vorrà riproporre un testo che realmente contrasti le parole odio, antisemitismo e ogni forma liberticida, FdI sarà ben lieta di firmare”.

Cosa fa la Commissione razzismo

La Commissione controlla e indirizza la concreta attuazione delle convenzioni e degli accordi sovranazionali e internazionali e della legislazione nazionale relativi ai fenomeni di intolleranza, razzismo, antisemitismo e di istigazione all’odio e alla violenza, nelle loro diverse manifestazioni di tipo razziale, etnico-nazionale, religioso, politico e sessuale, e avrà anche una funzione propositiva, di stimolo e di impulso, nell’elaborazione e nell’attuazione delle proposte legislative, e promuoverà anche ogni altra iniziativa utile a livello nazionale, sovranazionale e internazionale.

Nel mirino ci saranno soprattutto i fenomeni di hate speech, i discorsi d’odio sempre più proliferanti nel web, forme di espressioni che diffondono, incitano, promuovono o giustificano l’odio razziale, la xenofobia e l’antisemitismo.

La mozione è partita su richiesta di Liliana Segre

Liliana Segre, reduce della Shoah, secondo il recente report dell’Osservatorio sull’antisemitismo, riceve una media di 200 insulti a sfondo antisemita al giorno.

Secondo la senatrice del Partito democratico Monica Cirinnà “la collega Segre è un faro di lucidità, equilibrio, passione per la libertà, l’eguaglianza e il rispetto reciproco. L’istituzione di una Commissione speciale è importante per cominciare a ricucire il tessuto sociale e civile di questo Paese”.

Leggi anche:

Razzismo, la mozione di Liliana Segre per una commissione contro intolleranza e odio online

Liliana Segre a TPI: “La Commissione razzismo serve per vincere contro gli odiatori seriali”

7.5k
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.