Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 20:14
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Politica

In un anno il Movimento Cinque Stelle ha perso 6 milioni di voti

Immagine di copertina
Luigi Di Maio

Sei milioni di voti. La debacle del Movimento Cinque Stelle sta tutto in questo dato (qui tutti i risultati delle europee in Italia).

Nel 2018, alle elezioni politiche, i pentastellati avevano ottenuto sul territorio nazionale 10,7 milioni di consensi. Alle elezioni europee del 26 maggio 2019, invece, i voti si sono ridotti a 4,5 milioni (qui come sono cambiati i seggi italiani in Europa).

Un flop totale, che aprirà ora un processo al capo politico Luigi Di Maio. I grillini, in un anno, hanno dilapidato un patrimonio di consensi enorme, relegandosi al ruolo di sparring partner della Lega.

Di Maio ha in gran parte subito le scelte di Salvini, che ha dettato la linea politica imponendosi quasi su tutto e non cedendo quasi su nulla.

Le conseguenze, per i Cinque Stelle, sono state nefaste. Una fetta di elettorato, quella più schierata a sinistra, aveva voltato loro le spalle già all’indomani dell’alleanza con la Lega.

Un’altra consistente parte, pur disposta ad accettare l’accordo con Salvini, non ha però digerito il ruolo di subalternità al Carroccio.

Quanto agli altri partiti, il confronto con le elezioni politiche del 2018 sorride ovviamente alla Lega, passata da 5,7 a 9,1 milioni di voti. Un incremento di 3,4 milioni che è l’emblema del trionfo di Salvini.

Il Partito Democratico, che ha visto aumentare la sua percentuale, ha però diminuito il numero assoluto di voti (questo per via della minore affluenza alle europee rispetto alle politiche), passando da 6,1 a 6 milioni di voti.

Quanto a Forza Italia, il partito di Silvio Berlusconi ha registrato l’ennesimo consistente calo, passando dai 4,6 milioni di voti delle politiche 2018 ai 2,3 delle europee 2019.

Qui il riepilogo dei dati:

Movimento Cinque Stelle

Politiche 2018: 10,7 milioni

Europee 2019: 4,5 milioni

Lega

Politiche 2018: 5,7 milioni

Europee 2019: 9,1 milioni

Partito Democratico:

Politiche 2018: 6,1 milioni

Europee 2019: 6 milioni

Forza Italia

Politiche 2018: 4,6 milioni

Europee 2019: 2,3 milioni

La debacle del Movimento 5 Stelle, i grillini mai così in basso
Elezioni europee 2019: ecco perché il Movimento Cinque Stelle ha perso (di C. Matteini)

Complimenti Cinque Stelle: avete fatto i camerieri di Salvini e gli avete regalato l’Italia (di G. Cavalli)

Ti potrebbe interessare
Politica / Cannabis, il botta e risposta tra Schlein e Salvini sulla legalizzazione
Politica / Decreto Ong: così la Lega punta a far tornare i Decreti Sicurezza
Politica / La Camera blinda la legge sull’aborto: votato un ordine del giorno in difesa della Legge 194
Ti potrebbe interessare
Politica / Cannabis, il botta e risposta tra Schlein e Salvini sulla legalizzazione
Politica / Decreto Ong: così la Lega punta a far tornare i Decreti Sicurezza
Politica / La Camera blinda la legge sull’aborto: votato un ordine del giorno in difesa della Legge 194
Politica / Caso Regeni, Tajani ribadisce la volontà dell’Egitto di collaborare: “Nessun tentennamento”
Politica / Mattarella al nuovo Csm: “L’indipendenza della magistratura è un pilastro della nostra democrazia”
Politica / Quanto guadagnano i ministri del governo Meloni: Carlo Nordio il più ricco
Politica / Ucraina, Tajani: “Dall’Italia aiuti per 1 miliardo, invieremo il sistema missilistico Samp-T”
Politica / Renzi ha dichiarato 2,5 milioni lordi nel 2021: parte del patrimonio deriva dai contratti di consulenza
Politica / Chi ha pagato la campagna elettorale (flop) di Luigi Di Maio
Politica / Accise, il capogruppo M5S alla Camera a TPI: “Sul caro-benzina Meloni mente sapendo di mentire”