Covid ultime 24h
casi +8.824
deceduti +377
tamponi +158.674
terapie intensive +41

Il centrodestra vota con la maggioranza: l’intera Camera approva lo scostamento di bilancio. Conte ringrazia: “Ottimo segnale”

Di Lara Tomasetta
Pubblicato il 26 Nov. 2020 alle 13:03 Aggiornato il 26 Nov. 2020 alle 14:20
1
Immagine di copertina

La seduta dell’Aula della Camera che doveva esaminare e votare la relazione del governo con cui l’esecutivo chiede un nuovo scostamento di bilancio di 8 miliardi si è conclusa con l’approvazione: 552 i sì. Sei gli astenuti e nessun voto contrario. Anche il centrodestra ha votato a favore.

Forza Italia ha votato lo scostamento perché il governo ha accolto tutte le proposte del centrodestra. A dare il via libera è stato lo stesso Silvio Berlusconi durante un vertice con i deputati di Forza Italia, sottolineando di aspettarsi che lo stesso atteggiamento tengano anche gli alleati di centrodestra.

Il via libera da parte di Forza Italia è stato comunicato dallo stesso Silvio Berlusconi durante un collegamento questa mattina con i deputati di FI per fare il punto sulla manovra. “Il centrodestra voti compatto a favore dello scostamento”, nel suo intervento all’assemblea dei deputati del partito, Berlusconi ha citato il “semestre bianco”, i ristori per autonomi e imprese con un calo di oltre il 30% del fatturato e ha aggiunto: “Dobbiamo in maniera assoluta votare a favore”. Il leader di Forza Italia ha quindi convintamente auspicato una “posizione unitaria del centrodestra a favore dello scostamento di bilancio”.

Il leader azzurro aveva invitato gli alleati a votare sì allo scostamento perché, secondo lui, il governo ha tenuto conto delle proposte del centrodestra e, in particolare, perché sarebbero state accolte due proposte di Forza Italia, ovvero più risorse per 2 milioni di autonomi e professionisti e il cosiddetto semestre bianco.

Dopo qualche ora di attesa e di trattative, Matteo Salvini e Giorgia Meloni hanno annunciato: “Siamo pronti a votare sì, come correttamente spiegato da Berlusconi sulla base di un documento informale del governo che accoglieva le nostre proposte, ma attendiamo che l’esecutivo presenti il testo definitivo”, hanno detto prima della conferenza stampa fissata alle 12 a Palazzo Madama, a cui partecipa anche il vicepresidente di Forza Italia, Antonio Tajani.

Il governo Conte è così di nuovo alla prova del pallottoliere. Ma se la coalizione giallorossa si appresta con ottimismo al voto sullo scostamento di bilancio, il Mes rappresenta un salto nel vuoto perché sulla riforma del fondo salva-Stati la maggioranza rimane spaccata.

“La votazione alla Camera sulla risoluzione di maggioranza relativa allo scostamento di bilancio è un ottimo segnale in questo momento di particolare difficoltà che sta attraversando il Paese. Tra le forze di opposizione prevale la via del dialogo e di un approccio costruttivo e per questo ringrazio, in particolare, quanti l’hanno voluta perseguire sin dall’inizio, con determinazione ma sempre nella chiarezza dei ruoli”, si legge nella nota del presidente del Consiglio.

“Il voto che si è appena concluso è anche il segno che le linee di intervento programmate dal Governo, che contemplano misure di sostegno a favore di imprese e famiglie, con particolare attenzione anche agli autonomi e alle partite Iva, sono indirizzi che godono di ampio apprezzamento da parte di tutte le forze politiche, in quanto ritenute, evidentemente, rispondenti ai bisogni più urgenti della comunità nazionale. Auspico che questo clima di confronto e di dialogo possa accompagnare anche i prossimi, delicati passaggi che dovremo affrontare per uscire da questo periodo di emergenza”, conclude la nota.

Leggi anche: Arrivano i buoni spesa per Natale: fondo da 400 milioni per le famiglie in difficoltà

1
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.