Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 15:34
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Politica

Retroscena TPI – Dopo il caso Fedez, Salvini ha chiesto a Draghi di anticipare il cambio dei vertici Rai: No del premier

Immagine di copertina
Matteo Salvini, segretario della Lega. Credit: ANSA

Sfruttando la scia del caso Fedez, a quanto si apprende, il leader della Lega Matteo Salvini nelle scorse ore avrebbe tentato il colpo del ko chiedendo personalmente a Mario Draghi un’accelerazione nel cambiamento dei vertici di mamma Rai, ovvero di chiudere anzitempo l’epoca di Foa e Salini.

Ma il Capitano leghista è stato respinto con perdite: “A questo punto è del tutto inutile anticipare di un mese quello che comunque a accadrà da qui a giugno”, il ragionamento fatto da Palazzo Chigi. Senza contare che prendere ancora qualche settimana di tempo fa comodo anche in vista dell’enorme puzzle di nomine delle partecipare che il governo dovrà sistemare.

Insomma, Salvini scalpita per “prendersi” l’amministratore delegato della Rai: “L’altra volta toccò ai Cinque Stelle ora deve toccare a noi”, si dice a via Bellerio. Ma, come già scritto più volte da TPI, le cose sono molto più complesse.

In pista per l’amministratore delegato ci sono Laura Cioli ed Elisabetta Ripa oltre a Marcello Ciannamea, gradito alla Lega. Per la presidenza, invece, in lizza due nomi su tutti: Mauro Masi e Ferruccio De Bortoli. Ma qualcuno starebbe pensando anche a Lucia Annunziata.

Presto comunque sapremo, perché – a quanto siamo in grado di rivelare – stanno per iniziare i colloqui dei cacciatori di teste di Egon Zehnder, che dovrà fornire i nomi “giusti” al Ministero dell’Economia, e quindi a Mario Draghi.

Leggi anche: Terremoto in casa Rai: dopo il caso Fedez ora spuntano i servizi segreti

Ti potrebbe interessare
Politica / Ischia, dietrofront di Pichetto: “Non ce l’avevo con i sindaci. La mia dichiarazione di ieri è stata un po’ forte”
Politica / Camera, i deputati si regalano il maxi bonus di Natale: 5.500 euro per comprare tablet, telefoni e pc
Politica / Manovra 2023, Meloni: “Pronta a fare scelte anche se costano voti”
Ti potrebbe interessare
Politica / Ischia, dietrofront di Pichetto: “Non ce l’avevo con i sindaci. La mia dichiarazione di ieri è stata un po’ forte”
Politica / Camera, i deputati si regalano il maxi bonus di Natale: 5.500 euro per comprare tablet, telefoni e pc
Politica / Manovra 2023, Meloni: “Pronta a fare scelte anche se costano voti”
Politica / Ischia, scoppia il caso per le parole del ministro Pichetto Fratin: “In galera il sindaco e chi lascia costruire”
Politica / Ischia, polemiche sul decreto del 2018. Conte: “Sbloccammo una situazione ingestibile“. Renzi: “Fu un condono”
Politica / De Petris a TPI: “Il Pd non può più essere il primo partito del centrosinistra”
Cronaca / Il Black Friday di Giorgia: la premier fa shopping in una boutique del centro e si ferma a fare i selfie
Opinioni / Con questa classe dirigente il Pd non ha futuro (di L. Pacini)
Politica / Piccolotti a TPI: “Se il Pd rompe ancora, gli elettori lo puniranno di nuovo”
Cronaca / Tragedia Ischia, il governo si contraddice: Salvini annuncia 8 vittime, Piantedosi e il prefetto lo smentiscono