Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:27
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Politica

Casaleggio si schiera con Beppe Grillo: “Conte vuole trasformare il M5S in un partito stile Novecento”

Immagine di copertina
Giuseppe Conte, Davide Casaleggio, Beppe Grillo

Nella nuova faida interna al M5S tra Beppe Grillo e Giuseppe Conte, l’ex Davide Casaleggio si schiera con il garante e accusa l’ex premier di voler trasformare il movimento in un partito stile Novecento. “Io ho espresso diverse volte il mio pensiero su come il Movimento si stia trasformando in qualcosa di diverso in questo ultimo anno. Fino ad un anno fa i principi erano ben chiari, oggi meno e per questo ne ho preso le distanze”, ha dichiarato il presidente dell’associazione Rousseau oggi, venerdì 25 giugno, intervistato da Radio Capital.

“Le idee di Conte sul M5S non mi sono ancora chiare”, osserva Casaleggio. “E non capisco perché questo fantomatico Statuto sia stato tenuto segreto in questi mesi. Ma non è con uno Statuto che si fa un movimento. Mi sembra più un’organizzazione sul modello dei partiti del Novecento più che un movimento”.

Il figlio di Gianroberto Casaleggio – colui che insieme a Beppe Grillo fondò il M5S – parla a poche ore dalla riunione tra lo stesso Grillo e i gruppi parlamentari, durante la quale il garante ha lanciato durissime bordate contro Conte, leader in pectore del movimento, che era stato designato peraltro proprio dal comico genovese. Lo strappo si sta consumando sulla definizione del nuovo Statuto dei Cinque Stelle. E uno dei nodi principali è quello del limite dei due mandati, che Conte vorrebbe cancellare.

Il tema dei due mandati, sottolinea Casaleggio, “è uno dei tre principi che avevamo proposto nel V-Day, ancora prima della nascita del Movimento: due mandati e poi a casa, semplicemente per far partecipare i cittadini alla politica”. “Grillo – prosegue il presidente di Rousseau, che poche settimane fa ha lasciato il movimento in polemica con il progetto di svolta contiano – mi sembra che anche ieri abbia ribadito il suo punto di vista sui due mandati. Crede fortemente che sia alla base della parte fondativa del M5S”.

Nel movimento, continua Casaleggio, stanno emergendo “diverse visioni”. Della trattativa tra Grillo e Conte – precisa – non conosco i dettagli, per cui non so a che punto siano arrivati”. Ma certo questo è il “momento più difficile per il Movimento”.

“Durante quest’anno sono state commesse una serie di violazioni di principi e regole che hanno sempre caratterizzato M5S e che hanno attratto tante persone. Ma se questi principi vengono meno, le persone si disaffezionano”, conclude il presidente di Rousseau.

Ti potrebbe interessare
Politica / Processo Ruby ter: il pm di Milano chiede di condannare a 6 anni Silvio Berlusconi
Economia / Soros scrive a Draghi: “Tasse sul gas russo per punire Putin”
Politica / “Chi fa politica mette in conto la prigione”: le lettere dal carcere del giovane Berlinguer
Ti potrebbe interessare
Politica / Processo Ruby ter: il pm di Milano chiede di condannare a 6 anni Silvio Berlusconi
Economia / Soros scrive a Draghi: “Tasse sul gas russo per punire Putin”
Politica / “Chi fa politica mette in conto la prigione”: le lettere dal carcere del giovane Berlinguer
Politica / Il discorso del 1969 che consacrò la leadership di Enrico Berlinguer
Politica / Dalla strada sbarrata per il Quirinale all’irrilevanza sulla crisi Ucraina: Draghi ha perso il whatever it takes
Politica / Copisteria Montecitorio: salasso a sei zeri in atti parlamentari
Politica / Scontro tra Salvini e Gelmini sulle critiche a Berlusconi
Cronaca / Giorgio Napolitano operato a Roma
Politica / Berlusconi: “L’Europa convinca Kiev ad accettare le richieste di Putin”
Politica / Pnrr, l’agenda degli incontri di Cingolani con i lobbisti scompare dal sito: “Serve più trasparenza”