Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 06:12
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Politica

Calenda: se arriviamo al 10% Draghi bis con Pd, Forza Italia e Lega

Immagine di copertina
Credit: ANSA/GIUSEPPE LAMI

Calenda: se arriviamo al 10% Draghi bis con Pd, Forza Italia e Lega

“Se prendiamo il 10-12% sette secondi dopo nasce la maggioranza Ursula”. Carlo Calenda apre ancora a una maggioranza composta da Pd, Forza Italia, Lega e anche Movimento 5 stelle, oltre al suo “Terzo polo”, per sostenere un nuovo governo Draghi. In un’intervista alla trasmissione “Casa Italia” su Sky Tg24, il leader di Azione ha ribadito il suo appello per una maggioranza ampia anche dopo le prossime elezioni, sul modello di quella che nel 2019 si è formata nel parlamento europeo per eleggere Ursula von der Leyen alla guida della commissione europea.

“Fossi in Giorgia Meloni riconoscerei che la persona più adatta a guidare il governo in questo momento è Mario Draghi. È legittimo dire ‘sono pronta’, ma non è così”, ha detto Calenda, dopo le dichiarazioni della presidente di Fratelli d’Italia, in cima ai sondaggi, sulla futura guida del governo. “Se vincesse il centrodestra e ci fosse l’affermazione di Fdi non ho ragione di credere che Mattarella possa assumere una scelta diversa rispetto alla mia indicazione”, aveva detto la leader del centrodestra venerdì scorso.

“Il momento è molto particolare in Italia e in Occidente, non possiamo far scendere Schumacher dalla Ferrari e farla guidare a qualcuno che non ha mai guidato in Formula 1”, la posizione invece di Calenda, che ha individuato il 10 percento come soglia del successo elettorale dell’alleanza tra Azione e Italia viva, da lui guidata. “Penso che Azione/Italia Viva debba arrivare sopra il 10%, perché così sarà difficile formare un governo di parte e si potrà riformare un’area” di responsabilità, ha affermato l’ex ministro dello Sviluppo economico, secondo cui un eventuale “successo elettorale” dell’alleanza centrista porterebbe Lega, Forza Italia e Pd a staccarsi e sostenere una maggioranza Ursula.

“Se il Terzo polo avrà un buon risultato, bisognerà trovare un governo e vista la situazione che abbiamo speriamo vada avanti l’attuale premier”, ha detto Calenda, chiedendo che il paese proceda sulla cosiddetta Agenda Draghi “perché è un’agenda di buonsenso”.

Ti potrebbe interessare
Politica / Bertinotti a TPI: “Il Pd deve sciogliersi. La sinistra riparta dalle ceneri. O non sarà”
Politica / Inflazione record e bollette alle stelle: perché lo Stato deve intervenire subito sui rincari. Sostieni la petizione di TPI
Politica / Aborto, parla la ragazza che ha contestato Boldrini: “Non ci rappresenta, il Pd ha governato a braccetto con il centrodestra”
Ti potrebbe interessare
Politica / Bertinotti a TPI: “Il Pd deve sciogliersi. La sinistra riparta dalle ceneri. O non sarà”
Politica / Inflazione record e bollette alle stelle: perché lo Stato deve intervenire subito sui rincari. Sostieni la petizione di TPI
Politica / Aborto, parla la ragazza che ha contestato Boldrini: “Non ci rappresenta, il Pd ha governato a braccetto con il centrodestra”
Politica / La lettera di Enrico Letta agli iscritti e alle iscritte sul Congresso Costituente del Nuovo PD: “Apertura, opposizione, nuova vita”
Politica / Firma anche tu la petizione di TPI e Change.org: “Lo Stato paghi gli aumenti delle bollette”
Politica / Il responsabile sanità di FdI: “Contrari al Green Pass, vaccino solo agli anziani. Stop all’obbligo per il personale sanitario”
Politica / Centrodestra, scontro per le regionali. Fontana: “Ho detto a Moratti fiducia si è incrinata”
Politica / “Oggi la sinistra dice cose di destra. E viceversa”: a TPI parla il politologo Luca Ricolfi
Politica / Fratelli d’Ungheria: cosa rischiamo se anche in Italia sbarca il modello Orbán
Politica / Follow the Money: ecco chi ha finanziato la campagna elettorale di Fratelli d’Italia